News

Mosca vuole cambiare in corsa le regole del trade enologico: si rischia un nuovo protezionismo proprio nel mercato di sbocco piu' dinamico al mondo". E' la sintesi del messaggio lanciato oggi a Mosca da Lamberto Vallarino Gancia, presidente di Federvini e Ceev (Comite' europe'en des entreprises vins) e Giancarlo Voglino, coordinatore dell'Istituto del vino italiano 'Grandi Marchi', associazione che riunisce le 17 aziende-icona del vino italiano nel mondo. "Chiediamo attenzione al Governo Russo - hanno detto i due player del vino italiano nell'ambito della manifestazione "Solo italiano" organizzata dalla IEM, International Exhibition Management - e soprattutto criteri uniformi a quelli internazionali all'insegna di una maggiore liberalizzazione.

continua a leggere su: www.agi.it

Agricoltura: estesa a 10 anni la durata dei prestiti Covid-19 Ismea

20-04-2021 | News

Le imprese agricole e agroalimentari potranno chiedere finanziamenti sino a...

Il vino della stella del basket Yao Ming va all'asta con gli NFT

19-04-2021 | Arte del bere

Yao Family Wines, l'azienda vinicola californiana della stella del basket...

Al via il progetto del primo food park italo-indiano

19-04-2021 | Trend

Ai nastri di partenza il Food Park che porterà prodotti...

Addio a Pio Boffa, grande vignaiolo di Langa

17-04-2021 | News

Addio a Pio Boffa, grande uomo del vino di Langa, titolare...

Gelo: in Francia sarà dichiarato stato di calamità per i vigneti (con relativi sussidi)

16-04-2021 | Estero

Nei giorni scorsi, a seguito delle gelate che hanno colpito...

Un doppio itinerario (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani rivolto ai wine maker

16-04-2021 | Itinerari

Doppio corso (in rosa) dell’Associazione Vignaioli Trevigiani e Coldiretti rivolto...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.