News

Secondo gli ultimi dati statistici, l’import di prodotti alimentari in Cina dal resto del mondo ha registrato un aumento del 15% annuo negli ultimi dieci anni e si stima un valore di 77 miliardi di USD per il 2018. L’export agroalimentare italiano è cresciuto costantemente dal 2016 al 2018, con una variazione del + 7,8% tra il 2017 ed il 2018. L’Italia, infatti, è oggi il secondo Paese esportatore verso la Cina per i prodotti del cacao, dell’olio d’oliva e delle carni, nonché il terzo Paese fornitore per le categorie della pasta (anche cotta o farcita), caffè e aceto.

Oltre ai canali di distribuzione tradizionali, i consumatori e buyer cinesi si rivolgono sempre più spesso a rivenditori online ed a piattaforme "O2O" (Online to Offline) per l’acquisto di prodotti alimentari. L'Agenzia ICE continua quindi ad investire per promuovere le aziende agroalimentari italiane in Cina attraverso i canali digitali. Dal 20 agosto scorso è ufficialmente online sul portale Food2China.com il Padiglione Italia. Si tratta di un progetto di e-commerce ideato per promuovere i prodotti agroalimentari Italiani tramite il portale Food2China gestito dalla Guangdong Imported Food Association (IFA).

Food2China rappresenta una vetrina B2B online in lingua inglese/cinese per le aziende in cui mostrare i prodotti con l’obiettivo di raggiungere direttamente importatori e distributori cinesi interessati ed agevolare così il loro ingresso nel mercato. L'accordo tra l’Agenzia ICE di Guangzhou e Guangdong Imported Food Association (IFA) prevede l'attivazione sul Portale Food2China di un Padiglione Italiano aperto ad un totale di 60 aziende italiane divise in due semestri. Ogni azienda potrà aderire al progetto per un periodo di 6 mesi durante il quale usufruirà di una vetrina on line in cui promuovere i propri prodotti.

Il primo gruppo di aziende italiane è già online e i prodotti promossi includono pasta, caffè, conserve, frutta, salse, olio d’oliva, ecc. Un successivo semestre del progetto è previsto, indicativamente, a conclusione del primo, con l’obiettivo di coinvolgere altre 30 aziende italiane che esporranno i loro prodotti sulla piattaforma B2B. La presenza del Padiglione Italiano sul Portale sarà supportata da una serie di attività di comunicazione on line tramite wechat, website e newsletter.

 

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.