News

Lo scorso 30 giugno ad Hanoi la Commissaria europea per il Commercio Cecilia Malmstrom ed il Ministro vietnamita per l’Industria ed il Commercio Tran Tuan Anh hanno firmato un accordo che contiene una riduzione dei dazi applicati ai vini (attualmente pari al 50%) e alle bevande spiritose (attualmente pari a circa il 48%) che sono soppressi in otto tappe annuali uguali, a decorrere dalla data di entrata in vigore dell’accordo.

E’ presente un capitolo dedicato alla protezione delle indicazioni geografiche e tra queste vi sono importanti denominazioni di origine dei vini oltre alla Grappa e all’Aceto Balsamico di Modena.

E’ lasciato impregiudicato il principio di coesistenza con marchi commerciali preesistenti.

Con l’attestato di origine è possibile usufruire dei benefici derivanti dall’accordo che consentono agli operatori europei di utilizzare anche gli hub logistici di quell’area.

Nell’accordo è incluso uno specifico capitolo dedicato alla distribuzione commerciale dei vini e delle bevande spiritose in merito al quale il Vietnam si impegna a non introdurre misure discriminatorie né qualitative e né quantitative sulle licenze.

Il Presidente di Federvini Sandro Boscaini valuta positivamente la firma dell’accordo e dichiara: il Vietnam rappresenta un mercato promettente e di grande rilevanza per la sua posizione strategica nel Sud est asiatico”.  L’accordo dovrà essere ratificato dall’Assemblea nazionale vietnamita e dal Parlamento europeo, per entrare in vigore presumibilmente nel 2020. “Non possiamo che auspicarne la ratifica che renda al più presto operativo l’accordo- continua Sandro Boscaini - i nostri settori hanno bisogno di quadri giuridici di riferimento certi e l’Accordo contiene rilevanti disposizioni sia per quanto riguarda l’alleggerimento dei dazi sia per ciò che concerne il regime delle licenze che rappresentano un vero e propri ostacolo commerciale”.

accordovietnam

Regno Unito: le accise sull'alcool potrebbero essere radicalmente riviste

21-10-2021 | Estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del...

Carenza di camerieri? Il Giappone li rimpiazza con i robot

20-10-2021 | Estero

Come molti paesi, il Giappone soffre attualmente di una carenza...

Il futuro delle enoteche: mercato, turismo e digitalizzazione

20-10-2021 | Arte del bere

A Vinitaly Special Edition 2021 arriva forte e chiaro il...

DG Grow lancia una survey su norme Ue, Iva e accise. Ecco come partecipare

20-10-2021 | News

La DG Grow ha lanciato un'indagine sulle esigenze, le esperienze...

Farm to Fork, De Castro: passi avanti su tracciabilità e sostenibilità

20-10-2021 | News

"Adesso possiamo dirlo, il Parlamento rimette al centro della Strategia...

Vini DOC e DOCG Frascati superiore verso la modifica temporanea dei disciplinari di produzione

20-10-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 19 ottobre 2021 è stata...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.