News

Ha preso il via lo shopping per il Natale 2010: secondo un’analisi della Coldiretti ogni famiglia spenderà circa 430 euro, un cifra superiore del 16 per cento rispetto alla media europea (pari a 370 euro), mentre per uno studio della Cgia di Mestre un italiano su quattro non metterà sotto l'albero nemmeno un regalo.
LO STUDIO DELLA COLDIRETTI
Secondo l'indagine, quasi tre italiani su quattro (il 72 per cento) spenderanno per i regali come o piu' dell'anno scorso, anche se complessivamente si registra una riduzione di spesa del 3,8 per cento. Accanto ai tradizionali luoghi di consumo, un successo viene registrato per i mercatini che nei fine settimana durante le festivita' si moltiplicano nelle citta' e nei luoghi di villeggiatura e che garantiscono spesso la possibilita' di trovare regali originali.
Gli italiani, stima la Coldiretti, acquisteranno per Natale prodotti alimentari tipici per un valore di piu' di 2 miliardi di euro. Il consiglio della Coldiretti e' quello di preferire i prodotti venduti direttamente dagli imprenditori agricoli in azienda o nei mercati di 'Campagna Amica' poiche' garantiscono "genuinita', convenienza e una maggiore originalita' rispetto alle offerte standardizzate dei punti vendita tradizionali".
LA RICERCA DELLA CGIA
L’indagine su un campione di 900 italiani evidenzia come sia in crescita il numero di persone che quest'anno, a fronte della crisi economica, non fara' nessun regalo di Natale.
Nel 2009 questa percentuale riguardava il 19,7%, quest'anno raggiungera' il 23,8%. Insomma, quasi un italiano su 4 risparmiera' qualcosa non acquistando nessun regalo.
Secondo l'associazione rispetto agli anni passati gli italiani riceveranno in dono piu' libri, piu' bottiglie di vino e piu' lingerie. In forte discesa, invece, l'acquisto dei capi di vestiario (che comunque resta la scelta preferita), le calzature, i viaggi e le vacanze. continua a leggere su www.finanzautile.org

Emergenza siccità nel sud della Francia e Catalogna in stato di crisi già da febbraio

16-05-2024 | Trend

Nella maggior parte del bacino viticolo del Mediterraneo occidentale (Spagna...

Fine della querelle Prosecco-Prosek: una vittoria per le bollicine venete

16-05-2024 | Arte del bere

La controversia tra Prosecco e Prosek giunge finalmente a una...

Esplorando l'Italia tra golfo di Napoli e costa adriatica: un viaggio tra paesaggi e sapori

16-05-2024 | Itinerari

In un viaggio attraverso le regioni italiane del sud e...

Regolamento IG europee, le norme entrano in vigore

15-05-2024 | Normative

Dal 13 maggio è entrato in vigore in Italia  il...

Consorzio del Chianti classico festeggia il centenario nel segno della sostenibilità

15-05-2024 | Trend

Sostenibilità e identità territoriale: sono alcune parole chiave alla base...

Gelate tardive colpiscono le regioni vinicole europee

14-05-2024 | Estero

Le notti gelide alla fine di aprile hanno provocato seri...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.