News

Ha preso il via lo shopping per il Natale 2010: secondo un’analisi della Coldiretti ogni famiglia spenderà circa 430 euro, un cifra superiore del 16 per cento rispetto alla media europea (pari a 370 euro), mentre per uno studio della Cgia di Mestre un italiano su quattro non metterà sotto l'albero nemmeno un regalo.
LO STUDIO DELLA COLDIRETTI
Secondo l'indagine, quasi tre italiani su quattro (il 72 per cento) spenderanno per i regali come o piu' dell'anno scorso, anche se complessivamente si registra una riduzione di spesa del 3,8 per cento. Accanto ai tradizionali luoghi di consumo, un successo viene registrato per i mercatini che nei fine settimana durante le festivita' si moltiplicano nelle citta' e nei luoghi di villeggiatura e che garantiscono spesso la possibilita' di trovare regali originali.
Gli italiani, stima la Coldiretti, acquisteranno per Natale prodotti alimentari tipici per un valore di piu' di 2 miliardi di euro. Il consiglio della Coldiretti e' quello di preferire i prodotti venduti direttamente dagli imprenditori agricoli in azienda o nei mercati di 'Campagna Amica' poiche' garantiscono "genuinita', convenienza e una maggiore originalita' rispetto alle offerte standardizzate dei punti vendita tradizionali".
LA RICERCA DELLA CGIA
L’indagine su un campione di 900 italiani evidenzia come sia in crescita il numero di persone che quest'anno, a fronte della crisi economica, non fara' nessun regalo di Natale.
Nel 2009 questa percentuale riguardava il 19,7%, quest'anno raggiungera' il 23,8%. Insomma, quasi un italiano su 4 risparmiera' qualcosa non acquistando nessun regalo.
Secondo l'associazione rispetto agli anni passati gli italiani riceveranno in dono piu' libri, piu' bottiglie di vino e piu' lingerie. In forte discesa, invece, l'acquisto dei capi di vestiario (che comunque resta la scelta preferita), le calzature, i viaggi e le vacanze. continua a leggere su www.finanzautile.org

Tour sciistici sulle Dolomiti alla scoperta della Grande Guerra

02-02-2023 | Itinerari

In questo periodo dell'anno le Dolomiti sono una delle mete...

Nuova viticoltura, studio sui vitigni resistenti

01-02-2023 | Studi e Ricerche

Unire qualità alla concreta sostenibilità: è questo lo spirito che...

Abruzzo eletta regione vinicola dell'anno per Wine Enthusiast

01-02-2023 | Arte del bere

Riconoscimento prestigioso per l'Abruzzo proveniente dagli Stati Uniti, dove Wine Enthusiast...

Piano Gestione dei Rischi, via libera da Stato-Regioni

01-02-2023 | Normative

Tra le novità del Piano di Gestione dei Rischi in Agricoltura...

Parlamento Ue: interrogazione urgente sull’etichettatura degli alcolici in Irlanda

01-02-2023 | News

Un'interrogazione urgente alla Commissione Ue sull'etichettatura degli alcolici voluta dall'Irlanda...

Usa, calano le vendite dirette delle case vinicole ma cresce il valore delle bottiglie

01-02-2023 | Arte del bere

Le vendite dirette delle cantine americane (direct-to-consumer) sono calate del...

© 2023 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.