L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Amanti del vino, il Ristorante San Giorgio è da annoverare tra le mete da non perdere. Wine Spectator lo premia con il prestigioso “Best of Award of Excellence”, un onore riservato a pochi. La raffinata carta dei vini del San Giorgio, ideata e creata dal patron Danilo Scala, è un’eccellenza che vale al ristorante il riconoscimento del doppio calice, collocando l’insegna tra le prime 1.000 al mondo quando si tratta di bere solo il meglio.

Wine Spectator, la rivista del calibro internazionale – ogni anno recensisce con rigore scientifico oltre 15mila vini – istituisce un premio annuale che riconosce e racconta il meglio delle offerte alla carta presenti in tutti quei ristoranti al mondo che hanno un occhio di riguardo particolare per i clienti più esigenti in fatto di vini.

Tre riconoscimenti, rappresentati simbolicamente dalla celebre icona con uno, due, tre calici di vino affiancati. Vincere all’esordio il doppio calice, significa non solo far parte di un primato mondiale, ma essere tra i pochi che riescono a fare un passo in più, come scrive Wine Spectator, sia in termini di qualità assoluta della selezione offerta, sia in termini di rappresentatività del territorio e dei tesori nascosti della regione.

La cantina si compone di oltre 800 etichette attentamente selezionate tra i produttori di punta, con bottiglie di prim’ordine e rarità vintage, e tra i piccoli produttori autoctoni regionali. Un’offerta che si distingue sia per l’ampiezza dei territori rappresentati, sia per la profondità del gusto ricercato della scelta, capace di scovare perle nascoste.

"Da quando sono nel mondo della ristorazione, il vino mi ha da subito affascinato, perché ogni vino porta con sé e racconta una storia. È il risultato dell’amore per la terra, e della fatica di coltivarla; ma è anche il frutto della passione di chi lo produce da generazioni, e ne sa riconoscere ogni più piccola variazione nel profumo e nel sapore”, commenta Danilo Scala.

 

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Please publish modules in offcanvas position.