L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

È Carlo Cracco la new entry italiana nell’olimpo dei ristoranti con la miglior offerta enologica al mondo, stilata ogni anno da Wine Spectator. In quella che viene definita la lista dei Grand Awards il Ristorante Cracco in Galleria Vittorio Emanuele è in compagnia di altri sette locali inseriti dalla rivista americana della Hall of Fame dei migliori a livello internazionale. Solo altri due sono europei, il francese Vantre e l’austriaco Griggeler Stuba.

La cantina del ristorante di Cracco nel cuore di Milano è decisamente ben fornita e in carta sono presenti 2500 etichette. Alex Bartoli, che l’ha stilata e si occupa della cantina, spiega che vuole avere “almeno da 15 a 20 annate per ogni referenza” e intende continuare ad arricchire le verticali. Un quarto della selezione predisposta da Bartoli è dedicata alla Borgogna, con cento annate di vini del Domaine de la Romanée-Conti, tra cui un La Tâche del1974. Ma sono ben rappresentate ovviamente anche la Toscana ed il Piemonte e tutti i grandi nomi della produzione vinicola nazionale.  “Quando abbiamo iniziato nel febbraio 2018 - ha detto Bartoli a Wine Spectator - la carta dei vini era un terzo di quella attuale”, fortunatamente lo chef Cracco è un grande appassionato di vini e la cantina ne ha beneficiato.

Nella classifica di Wine Spectator restano confermati gli altri locali italiani già presenti: l’Enoteca Pinchiorri di Firenze (con spettacolare cantina e in lista dal 1984), La Pergola del Rome Cavalieri nella capitale, La Ciau del Tornavento di Treiso nelle Langhe, La Bottega del Vino di Verona ed il Poeta Contadino di Alberobello. 

Esonero contributivo per il periodo di febbraio 2021: ecco la circolare INPS

22-10-2021 | Normative

Segnaliamo la pubblicazione della circolare n. 156 del 21 ottobre...

Noli alle stelle, aumenti record per materie prime ed energia: così si rischia di vanificare la ripresa

22-10-2021 | News

Federvini lancia l’allarme sulle prospettive per i vini, gli spiriti e...

Vision 2030, il primo progetto che unisce manager, imprenditori e professionisti del vino

22-10-2021 | News

“Vision 2030 è un progetto esteso ai contributi di professionisti...

Rinascimento Culturale a Gussago

22-10-2021 | Itinerari

Gussago torna a intrattenere la comunità locale e i visitatori proponendo...

Regno Unito: le accise sull'alcool potrebbero essere radicalmente riviste

21-10-2021 | Estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del...

Carenza di camerieri? Il Giappone li rimpiazza con i robot

20-10-2021 | Estero

Come molti paesi, il Giappone soffre attualmente di una carenza...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.