Studi e Ricerche

Il Ministero ha pubblicato i dati di Cantina Italia aggiornati al 30 giugno 2022. Le giacenze italiane di vini e mosti ammontano a 51,8 milioni di ettolitri (hl) in aumento del 5% rispetto ai 49,3 milioni di ettolitri che risultavano in cantina al 30 giugno 2021.

Più precisamente, le giacenze di vini Dop sono superiori dello 2,8% rispetto allo scorso anno; i vini Igp del 7,6%; i vini varietali registrano una giacenza in linea con lo scorso anno (-0,4%), mentre i vini generici un leggero surplus (1,6%); le giacenze totali di vini sono superiori dello 3,8% rispetto al 2021; i mosti segnano un più 20,7%; il vino nuovo ancora in fermentazione meno 5,4%, ma con volumi ridotti quindi più sensibili alle variazioni percentuali.

Rispetto alla precedente rilevazione (31 maggio 2022), i dati contenuti nei registri telematici segnano una riduzione delle scorte pari a 4 mln di hl circa (4,19 mln di hl) di vini e mosti su base mensile, anche se va ricordato che questi dati registrano più propriamente gli spostamenti e non necessariamente le vendite di vino.

Dal confronto della rilevazione di giugno 2022 (giugno 2022 su giugno 2021) con quella di maggio 2022 (maggio 2022 su maggio 2021), sembra confermarsi una tendenza, seppur ancora in forma contenuta, di leggero aumento delle scorte: il surplus delle giacenze totali (vini e mosti) registra un lieve aumento passando da un +4% rilevato a maggio 2022 ad un +5% registrato a giugno, così come il dato riferito alle scorte di soli vini che da un +3,1% della rilevazione di maggio 2022 passano ad un +3,8% della rilevazione di giugno.

Sulle singole voci, anche i vini Dop e vini Igp nella rilevazione di maggio registrano – sempre su base annua – un leggero aumento delle scorte che passano per i vini Dop da un +2,2% dello scorso mese ad un +2,8% riscontrato nella rilevazione di giugno, mentre le scorte dei vini Igp confermano un surplus leggermente superiore passando dal +6,5% di maggio ad un +7,6% registrato a giugno. Stabili, invece, i vini varietali le cui scorte passano da un + 0,1% di maggio ad un meno 0,4%, così come i generici le cui scorte passano da un +1,1% di maggio ad un + 1,6% di giugno.

Scarica il report completo.

 

 

Comitato misto Italia-Francia-Spagna sul vino: la Ue ci ascolti sulle nuove etichette

02-12-2022 | News

Riunito a Roma il Comitato misto franco-spagnolo-italiano per il settore...

Lollobrigida: il governo si impegnerà a snellire la burocrazia per la filiera vino-spiriti

02-12-2022 | News

"Il 2022 è stato un anno complesso, cominciato sotto i...

L’elenco Masaf dei Laboratori designati all'analisi di prodotti biologici

01-12-2022 | Normative

Il ministero delle Politiche agricole ha pubblicato l'elenco dei Laboratori designati...

Enoturismo: a Montalcino, in estate presenze a +20% sul pre-Covid

01-12-2022 | Itinerari

“La scorsa estate Montalcino è tornata a essere il feudo...

Accordo di libero scambio Ue-Australia: si rischia l’inciampo sul Prosecco

30-11-2022 | News

I negoziati tra Unione Europea e Australia per un accordo...

Il vino italiano in Sudafrica: +60% nei primi 9 mesi

30-11-2022 | Estero

L'Italia è il secondo esportatore di vino in Sudafrica dopo...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.