Studi e Ricerche

Alcuni scienziati della California Central Coast e analisti di laboratorio, assieme a un pool di consulenti agricoli della costa settentrionale, sostengono che le misurazioni dirette di sei biomarcatori associati a odori e sapori di cenere, amaro e affumicato possano essere utilizzate per determinare se il fumo degli incendi ha danneggiato i raccolti sulla vite.

I ricercatori, il cui studio è stato pubblicato sul Journal of Natural Products, hanno studiato 218 campioni di vino e frutta per otto importanti varietà di uva da 21 denominazioni in California e Oregon, compresa la costa settentrionale, dalle annate dal 2017 al 2021.

La ricerca ha anche stabilito i livelli di base pre-incendio per questi composti tra le varietà di uva.

 

Accordo di libero scambio Ue-Nuova Zelanda

05-07-2022 | Estero

Quattro anni dopo l'inizio delle trattative, Il 30 giugno scorso...

Più estero nella edizione di ottobre della Milano Wine Week

05-07-2022 | Arte del bere

La Milano Wine Week annuncia le date della nuova edizione...

International Wine Tour per conoscere le strategie di accoglienza delle aziende vitivinicole straniere

05-07-2022 | Trend

Negli ultimi due anni, grazie all’Italian Wine Tour, l’iconico camper...

Il Consorzio Vini d'Abruzzo primo a ottenere la certificazione di sostenibilità integrata "SI rating"

05-07-2022 | Arte del bere

Il Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - che raggruppa oltre 200 produttori...

L’Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche

05-07-2022 | Estero

L'Alaska cambia le regole sulle licenze alcoliche. La nuova legislazione...

L’84% delle aziende vinicole ha certificazione di sostenibilità (ma lo comunica poco)

05-07-2022 | Studi e Ricerche

 L'84% delle aziende italiane del vino presenta almeno una certificazione...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.