News

Sono 256.815 le imprese al femminile in agricoltura, dieci anni fa erano meno della metà e rappresentavano il 14% del totale. L'incremento è registrato dal Centro studi di Confagricoltura e reso noto a Roma all'evento 'Le donne unite per l'acqua'. Dal report presentato dall'organizzazione agricola emerge che delle imprese censite "mostrano particolare dinamismo quelle impegnate nelle società di capitali e di persone, che rappresentano il 28,2% del totale, in particolare nella fascia di età 18/29 anni raggiungono il 33,76% a dimostrazione dell'acquisita consapevolezza dell'importanza di costruire reti al femminile".

L'analisi registra che il 31,5% dei capi d'azienda agricola è donna e la percentuale più alta (40%) di imprenditrici agricole è in Molise, nel 2000 rappresentavano il 25,8% del totale. 
"Vogliamo sancire - ha detto Alessandra Oddi Baglioni, presidente di Confagricoltura Donna - la volontà delle associazioni femminili di quattro settori agricoli cardine, vino, olio, ortofrutta e riso di unirsi per fare quadrato e affrontare il problema dei cambiamenti climatici. Siccità e alluvioni sono facce della stessa medaglia. Ci siamo riunite proprio per proporre, seguendo esigenze dei territori e produttive, un documento unitario che presenteremo alle istituzioni". Nel corso dell'evento in particolare si è lavorato alla preparazione di un documento di proposte da presentare alle Istituzioni. Le donne imprenditrice chiedono nel dettaglio manutenzione dei bacini e risposte programmatiche in grado di introdurre misure stabili di resilienza e adattamento.  Presentata anche una mappatura delle imprese al femminile nei quattro settori. Nella risicoltura circa il 20% delle 3.600 aziende risicole è guidata da mano femminile. Per l'olio, le aziende guidate da donne sono circa il 30% del totale, ma arrivano fino al 41% in Calabria. Nell'ortofrutta le donne rappresentano il 69% della forza lavoro, mentre la presenza delle donne nelle imprese del vino si concentra nel marketing e comunicazione dove sono l'80% degli addetti. 

Foto: Licenza Creative Commons

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.