News

Le semplificazioni procedurali e della modulistica che saranno introdotte con il decreto e l'incrementata collaborazione del Ministero con le Regioni e le Province Autonome vanno nella direzione dell'offerta di servizi migliori da parte del Mipaaf a tutti gli stakeholder del comparto vitivinicolo di qualità".

Così il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, commenta l'intesa sancita in Conferenza Stato Regioni e Province Autonome sullo schema di decreto che disciplina ex novo la procedura per il riconoscimento delle Igt, Doc e Docg dei vini e per la modifica dei disciplinari di produzione. 

Il provvedimento coordina le norme nazionali con quelle dell'Unione europea, in particolare per quanto riguarda alcuni principi e tempistiche concernenti la presentazione e la pubblicizzazione delle domande di protezione, la loro successiva valutazione e l'eventuale procedura di opposizione contro nuove registrazioni o modifica di quelle esistenti. 
Il sottosegretario evidenzia come il provvedimento assuma la veste di un "testo unico", nel quale tutti i produttori interessati, nonché gli enti e gli organismi preposti alla gestione e ai controlli dei vini Dop e Igp, possono ritrovare in maniera organica, per tutte le fasi procedurali e le possibili casistiche, il quadro completo delle disposizioni nazionali e dell'Unione europea, evitando rinvii ad altre disposizioni normative. "Con il nuovo testo - continua Centinaio - è stata resa più agevole la lettura e la comprensione delle disposizioni che disciplinano la materia". Il sottosegretario ricorda infine che "le disposizioni introdotte con il decreto hanno inoltre ben definito il ruolo del Comitato nazionale vini Dop e Igp, che riveste un ruolo di fondamentale importanza nella gestione e disciplina delle denominazione di origine dei vini".

NoviAgri, primi prototipi e app per il controllo delle malattie in vigneto

23-02-2024 | Studi e Ricerche

Il Consorzio Barbera d’Asti e Vini del Monferrato ha illustrato...

Vermouth di Torino, consumi in crescita e nuovi “Ambasciatori”

23-02-2024 | Trend

Il Vermouth di Torino, tipica eccellenza del Piemonte, fa sempre...

Mezcal, un ingrediente artigianale nuova star della mixology

22-02-2024 | Trend

Il Mezcal, antica bevanda messicana, vive un momento di rinascita...

Vini dealcolizzati e parzialmente dealcolizzati: le faq della Commissione Ue

21-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea del 15 gennaio 2024 è...

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.