Dall'estero

Le proteste degli ultimi mesi ad Hong Kong hanno avuto un effetto negativo sull’industria del Food&Beverage che ha calcolato un calo del 30% dei ricavi da giugno ad oggi, stimando anche la chiusura di circa 200 esercizi.

Li Ka Shing, uno degli imprenditori più affluenti dell’ex-città Stato, ha quindi deciso di creare un fondo, il ‘Crunch Time Instant Relief Fund’, per sostenere le attività colpite, puntando in particolare a alle Pmi. È stato messo sul tavolo un miliardo di dollari locali (11,4  milioni di euro).

Possono richiedere il sussidio aziende con meno di 50 occupati. Entro la fine di novembre ognuna di esse riceverà 60mila HK$.

Arriva l'Atlante Interattivo dell’Amaro d’Italia, una guida sfogliabile online

11-06-2021 | Arte del bere

Nasce a Bologna l'Associazione Nazionale Amaro d'Italia, fondata a fine maggio...

Gran Bretagna: vendite record di gin off-trade

11-06-2021 | Estero

In attesa di festeggiare domani 12 giugno il World Gin...

Nel 2025 i primi vini del Colle Palatino a Roma

11-06-2021 | Arte del bere

Tra quattro anni si potrà brindare con il primo calice...

Abbazia di Novacella: sacre degustazioni

11-06-2021 | Itinerari

Camminare tra i vigneti dell’Abbazia, degustare i vini in abbinamento...

Vermouth di Torino verso la protezione internazionale dell’Accordo di Lisbona

10-06-2021 | Estero

Nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 9 giugno 2021 è stata pubblicata...

Pinot grigio delle Venezie: arriva la versione rosé

10-06-2021 | Normative

E' stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 9 giugno...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.