L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Cena della Vigilia e pranzo di Natale: il menù è pronto, manca solo un dettaglio: quale vino abbinare a ogni piatto? Scegliere quello giusto non è sempre facile e spesso un errore nella scelta può compromettere l’intero menu e non valorizzare gli ingredienti che vanno a comporre il piatto. Che sia pesce, carne o un dolce gourmet, fondamentale è che ad accompagnarli sia il giusto calice, capace di esaltare il gusto e far diventare ogni assaggio un momento degno da ricordare.

Quali sono quindi i vini e le bollicine migliori da abbinare ai piatti delle feste? Ce lo spiega Gennaro Buono, sommelier professionista, Campione italiano nel 2012 e tra i primi 30 sommelier al mondo, fondatore di Sommelier Coach, la digital factory che abbina la formazione sul vino alla crescita personale.

 

Vigilia di Natale: pesce, come da tradizione. Lugana per i frutti di Mare e Fiano di Avellino per gamberoni e baccalà

photo-1541283014184-791fa57c0735.jpeg

Dovendo immaginare a tavola un plateau di frutti di mare crudi come ostriche, tartufi, scampi gamberi e cozze, ideale è un vino capace di amplificare l’effetto marino del piatto, mitigando con la sua rotondità le note iodate che vanno ad avvolgere il palato. Come la Lugana, uno dei grandi vini bianchi italiani, capace di soddisfare tutti i gusti. Caso diverso invece per il pesce cotto, se ad esempio il menù prevede un grande classico della tradizione, il baccalà, soprattutto se cotto in casseruola. Quindi optiamo per vini dalla struttura più complessa ed elegante: quale migliore occasione per stappare una bottiglia di Fiano di Avellino, molto apprezzato per il gusto particolare con sentori di nocciola e ideale per accompagnare pesci di sapore corposo.

 

Pranzo di Natale - Paste ripiene a base di pesce e trionfo di carne: Franciacorta e Brunello di Montalcino

photo-1612548041144-af453bde331a.jpeg

Un buon compagno di viaggio per le paste ripiene, specie se a base di pesce è sicuramente uno spumante metodo classico, che nasce da un’attenta selezione, cura e ricerca: il Franciacorta, uno spumante che racchiude in se stesso tutto il radicamento e la tradizionalità di un territorio di pregio. Mentre se parliamo di carne, quale vino migliore per accompagnare la sella di capriolo o uno spezzatino di cinghiale, cotto lungamente come vuole la tradizione, se non un Brunello di Montalcino, insieme al Barolo, il vino rosso italiano dotato di maggiore longevità. L'eleganza e il corpo armonico del vino permettono abbinamenti con piatti molto strutturati e compositi quali le carni rosse e la selvaggina, eventualmente accompagnate da funghi e tartufi.

Dulcis in fundo: Panettone e Moscato D’Asti

photo-1636628040211-7d15f57c230e.jpeg

Per il classico dolce della tradizione andrei su una scelta molto classica, un confort wine come il Moscato D’Asti. Dolce, ma non stucchevole, piace perché ha una bassa gradazione alcolica che si aggira intorno ai 5 gradi, ideale come conclusione di pasti impegnativi. È considerato un vino tanto buono quanto inaspettato.

 

 

Investimenti 2024-2025: il Masaf proroga le domande

21-02-2024 | Normative

Il Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità Alimentare e delle Foreste (Masaf)...

Ratifica dell’accordo Ue-Canada: i benefici per vini e spiriti italiani

20-02-2024 | News

Si è svolta  l’Audizione informale di Federvini sulla Ratifica ed esecuzione...

Confindustria presenta "Fabbrica Europa": strategie per il futuro competitivo dell'industria europea

20-02-2024 | News

Il 20 febbraio a Roma, Confindustria ha presentato il documento...

Cile: studi per l’utilizzo alimentare dei residui di produzione di vino e birra

20-02-2024 | Studi e Ricerche

Le scienziate cilene Carmen Soto e Lida Fuentes stanno conducendo...

Italia 2024: Confindustria vede sfide e opportunità, serve una spinta sul Pnrr

19-02-2024 | News

Secondo l'ultimo rapporto del Centro Studi di Confindustria l'anno in...

Modifica disciplinare vino Piceno

15-02-2024 | Normative

Sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 13 febbraio 2024...

Please publish modules in offcanvas position.