Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Nonsolococktailsla società di consulenza, formazione ed eventi nel mondo dell’ospitalità fondata dal Mixology Expert Mattia Pastori, per la stagione autunno/inverno attraverserà i reami digitali con esplorazioni inedite. In occasione della presentazione del nuovo anno di formazione, infatti, annuncia la prima novità che riguarderà la certificazione dei corsi attraverso Non-Fungible-Token (NFT), ovvero certificati di proprietà di beni digitali, i quali assicurano l’autenticità dell’attestato in maniera inequivocabile. L’implementazione di questa soluzione è stata affidata a Wallecto, società italiana che si occupa della creazione e dello sviluppo di progetti in ambito blockchain e metaverso. 

“Capita spesso - racconta Mattia Pastori, founder di Nonsolococktails - che responsabili HR o imprenditori mi contattino per sincerarsi del percorso di studi fatto da un potenziale candidato e che spesso emergano delle discrepanze tra ciò che veniva scritto sul curriculum e il reale attestato emesso. Stavamo pensando a come risolvere in modo efficace questo problema a beneficio di una maggiore trasparenza per tutti e l’incontro con Valentina Tavasci, co-founder di Wallecto, è stato illuminante: abbiamo capito che le certificazioni emesse tramite NFT potevano essere una reale svolta nel mondo della formazione e in effetti l’osservazione di ciò che sta già accadendo all’estero ne è la conferma.”

Le certificazioni NFT: come funzionano

Se infatti siamo abituati a sentir parlare di NFT soprattutto in relazione al mondo dell’arte digitale, questa nuova forma di certificazione sta travolgendo sempre più settori come moda, beauty e non ultimo quello della formazione, nel quale questa tecnologia si appresta a risolvere un problema reale: la verifica in un click di attestati, lauree e master da parte di un nuovo datore di lavoro. Come confermano le recenti scoperte nel mondo della cucina di falsi stage e tirocini nel curriculum di neo assunti, la difficoltà di poter accertare velocemente la veridicità di un percorso di formazione porta spesso a incorrere in lunghe trafile o in errori di valutazione nell’assunzione di nuovo personale. 

Invece da oggi tutti i corsi svolti dagli allievi della Scuola di Nonsolococktails saranno rapidamente verificabili grazie alla generazione di certificati NFT, i quali potranno essere facilmente verificati attraverso la piattaforma di Wallecto Certificate Verifier (disponibile gratuitamente su www.wallecto.com): basterà infatti inserire il codice identificativo di Nonsolococktails (Ente erogatore) e quello del corsista (presente su CV e/o LinkedIn) per avere la conferma dell’effettivo conseguimento del titolo.

Una metodologia di certificazione sempre più diffusa

Questo metodo rappresenta una grande innovazione a livello globale e si prepara ad essere utilizzato a partire da quest’anno da enti nazionali ed internazionali di prestigio, tra cui, ad esempio, l'Università di Johannesburg e l’Università del Sud Corea. Esistono inoltre altre realtà private - come MasterZ, ed Inevitable, che si occupano di fornire educazione altamente professionalizzante - che rilasciano certificati che sfruttano questa tecnologia.

La certificazione NFT rappresenta solo il primo step di Nonsolococktails nel regno Web3: sono tante le sperimentazioni in corso che coinvolgeranno professionisti e appassionati con esperienze di mixology inedite e significative, pronte a sbarcare nel regno del Metaverso, dato il ruolo sempre più coinvolgente che assumeranno i mondi virtuali nelle nostre vite.

 

Il labirinto della vite: un viaggio sensoriale nell'enologia e nell'arte

23-04-2024 | Arte del bere

Nel cuore dei comuni di Bassiano, Sezze e Sermoneta, la...

Aumento delle accise sul vino in Russia: come influirà sui prezzi al consumo?

23-04-2024 | Estero

L'aumento delle accise sui prodotti vinicoli in Russia non dovrebbe...

Sughero vs vite: un dibattito sulla sostenibilità delle chiusure nel mondo del vino

23-04-2024 | Studi e Ricerche

L'uso dei sugheri rispetto alle chiusure a vite nel mondo...

Rinviata a luglio 2025 l'entrata in vigore delle nuove normative Eaeu sul vino

23-04-2024 | Normative

L'entrata in vigore delle nuove normative tecniche dell'Unione economica eurasiatica...

Verifood, l’AI in aiuto per tutelare i marchi Dop e Ig

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Un sistema di ricerca automatica sul web per scoprire usurpazioni...

Rapporto Ismea sull’innovazione vitivinicola: soluzioni agritech e agricoltura digitale

19-04-2024 | Studi e Ricerche

Le incertezze del quadro economico e geopolitico mondiale, tra crisi...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.