Studi e Ricerche

Anche se il Tempranillo ha avuto uno exploit, complessivamente le varietà di origine francese rimangono dominanti nei vigneti del mondo. Nel 2000, le varietà francesi e spagnole rappresentavano quasi i tre quinti della superficie vitata del mondo. Tra il 2000 e il 2016, le piantagioni di varietà di origine francese sono aumentate dal 29% al 39%, mentre le varietà spagnole sono diminuite dal 29% al 21%. Le varietà italiane hanno continuato a costituire il 2% degli impianti.  I dati emergono da Where Winegrape Varieties are Growwn Where, di cui la nuova edizione dovrebbe essere pubblicata la prossima settimana. Il volume include nuovi dati del 2016 per produrre una panoramica aggiornata delle coltivazioni di uva da vino nel mondo. È nteressante notare che il Tempranillo a bacca rossa spagnola è la varietà più espansa dal 2000. Gli autori Anderson e Nelgen affermano che a differenza del Syrah, che è al terzo posto, ciò non è dovuto all'"internazionalizzazione" di Tempranillo, ma piuttosto al fatto che ha sostituito l'Airén come varietà più coltivata della Spagna. L'80% delle coltivazioni di Tempranillo rimane nella sua madrepatria, dove tra il 2000 e il 2016 gli impianti sono cresciuti di 114.000 ettari mentre Airén è diminuito di 184.000 ettari.

Maggiori crescite negli impianti internazionali (2000-2016)

Tempranillo (93.370ha - 219.379ha) + 126.009ha

Cabernet Sauvignon (223.074ha - 310.671ha) + 87.597ha

Syrah (102.490ha - 181.185ha) + 78.695ha

Sauvignon Blanc (65.190ha - 124.700ha) + 59.510ha

Chardonnay (145.543ha - 201.649ha) + 56.106ha

Merlot (213.368ha - 266.440ha) + 53.072ha

Pinot Nero (68.810ha - 105.480ha) + 36.670ha

Pinot Grigio (18.893ha - 48.570ha) + 29.677ha

Maggiori contrazioni negli impianti internazionali (2000-2016)

Airén (387.978ha - 203.801ha) -184.177ha

Mazuelo (127.692ha - 47.312ha) -80.380ha

Graševina (92.306ha - 24.384ha) -67.922ha

Garnacha Tinta (216.349ha - 150.096ha) -66.253ha

Bobal (100.128ha - 59.189ha) -40.939ha

Monastrell (76.304ha - 51.930ha) -24.374ha

Catarratto Bianco (50.711ha - 28.613ha) -22.098ha

Cayetana Blanca (55.776ha - 36.401ha) -19.375ha

Pallini: dopo lo stop ai dazi l'export di aperitivi, liquori e amari può tornare a crescere. Ora più promozione

17-06-2021 | News

Federvini accoglie con grande soddisfazione l’accordo raggiunto dopo gli intensi...

Cantina Italia, 53,6 milioni di ettolitri di vini e mosti in giacenza al 31 maggio 2021

17-06-2021 | Studi e Ricerche

La rilevazione di maggio di Cantina Italia registra una giacenza...

Lacrima di Morro d’Alba verso la modifica del disciplinare di produzione

17-06-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 14 giugno 2021...

Il territorio in etichetta: al via il progetto Uga del Chianti Classico

16-06-2021 | News

I Soci del Consorzio Vino Chianti Classico approvano a larghissima maggioranza...

Vinitaly: gli appuntamenti di giugno per la ripartenza

15-06-2021 | Arte del bere

Vinitaly Special Edition è una manifestazione in presenza e in...

Sull'app di Winelivery arrivano le gite nelle cantine più iconiche di tutta Italia

15-06-2021 | Itinerari

Su richiesta della sua grande Community, Winelivery, il noto servizio...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.