Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

La Commissione europea ha annunciato che la Grappa della Valle d'Aosta entra nel registro delle Indicazioni Geografiche Protette (Igp). La Grappa della Valle d'Aosta è ottenuta esclusivamente da uve prodotte e lavorate nel territorio della regione autonoma Valle D'Aosta.

La produzione avviene, come da tradizione, per distillazione diretta delle vinacce in piccoli alambicchi artigianali discontinui. La fama del distillato valdostano, dalle note aromatiche floreali, balsamiche e fruttate, affonda le sue radici in un'antica tradizione di produzione artigianale della grappa. La Grappa della Valle d'Aosta verrà ora aggiunta all'elenco delle 259 bevande alcoliche già protette. 

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

Whiskey re dell’export di spirits Usa con una quota del 63%

01-03-2024 | Estero

Whiskey sul podio delle esportazioni di spirits americane, con una...

Grandi Borgogna: per acquistarli in Norvegia fino a un mese davanti al negozio in tenda

29-02-2024 | Trend

I norvegesi più appassionati di vini di Borgogna anche quest’anno...

Maxi furto di vini di pregio in Borgogna

29-02-2024 | Arte del bere

Un dipendente di una casa vinicola della Borgogna è sospettato...

Approvato il Ddl sull'imprenditoria giovanile nel settore agricolo

29-02-2024 | Normative

Il Senato ha dato il suo via libera definitivo al...

Via libera definitiva al Regolamento sulle IG: ecco tutte le novità per la Dop economy

29-02-2024 | News

Il nuovo regolamento sulle Indicazioni geografiche dell'Unione europea di vini...

Please publish modules in offcanvas position.