News

Il vino "per business" e non "per passione", ma coniugando tradizione e qualità. La Tenimenti Angelini ha presentato il suo nuovo progetto industriale a Firenze e per tracciare le linee di questo nuovo percorso è arrivato l'ad del gruppo, Jordi Ballestè. Qualità, attenzione al consumatore, una moderna e dinamica gestione aziendale, sono questi i principi su cui si basa Tenimenti Angelini, una delle poche aziende italiane a coniugare l'eccellenza della tradizione vitivinicola italiana con il know how della grande industria internazionale. "Vogliamo allargare il nostro portafoglio e nei prossimi anni faremo altre acquisizioni - ha detto Ballestè -. Nomi? Diciamo che abbiamo tante offerte, comunque pensiamo a Valpolicella, Amarone e Barolo". Nel piano di crescita non ci sono aziende straniere "perché mi hanno spiegato - ha detto ancora Ballestè - che nel vino o sei italiano, o sei francese o sei spagnolo. Non si può avere un po' di tutto e noi vogliamo radicarci in Italia".

 

continua a leggere su: http://espresso.repubblica.it

Il divieto di asporto dopo le 18 in Lombardia, nuovo duro colpo per il settore

19-10-2020 | News

La Regione Lombardia ha adottato un'ordinanza volta al contenimento della pandemia...

DPCM 18 ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale: ecco le novità

19-10-2020 | News

È stato pubblicato nella GU ( https://bit.ly/3dPHfuV ) il testo del nuovo...

Il TTB rivede la norma sull'etichettatura degli alcolici senza glutine

18-10-2020 | Estero

The Alcohol and Tobacco Tax and Trade Bureau (TTB) ha...

ISWR: l'industria degli spiriti impiegherà quattro anni a riprendersi

16-10-2020 | News

Il Covid avrà un impatto particolarmente pesante sull'industria degli spiriti...

Vino, effetto Covid: l'Italia perde meno della Francia. Bollicine in grande affanno

16-10-2020 | News

Il ‘semestre Covid-19’ (marzo-agosto) pesa anche sul commercio mondiale di...

Palazzo Vertemate Franchi: appuntamenti gustosi in una delle dimore più prestigiose del 500

16-10-2020 | Itinerari

Alla scoperta di una delle dimore Cinquecentesce più prestigiose della Lombardia:...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.