Cresce a rilento il settore dell'e-commerce degli alcolici, che rispetto alle previsioni raggiungerà il valore di 40 miliardi di dollari soltanto nel 2027 e non nel 2026. La crescita era stata stimata lo scorso anno dall'IWSR Drinks Market Analysis, che aveva valutato un tasso di crescita annuo composto (CAGR) del 34% dal 2021 al 2026.

Lo studio strategico del 2023 ha esaminato 10 mercati chiave (Australia, Brasile, Cina, Francia, Germania, Italia, Giappone, Spagna, Regno Unito e Stati Uniti) e sei mercati secondari (Canada, Colombia, Messico, Paesi Bassi, Nigeria e Sudafrica). 

Guy Wolfe, responsabile delle ricerche sull'e-commerce presso l'IWSR:”Dopo il boom della pandemia, il valore dell'e-commerce ha subito una leggera correzione nel 2022 (in calo del 2%) poiché le restrizioni nella maggior parte dei mercati sono state rimosse e gli acquirenti sono tornati all'on-trade e ai negozi fisici. Nel breve termine, la crescita online aumenterà ma rimarrà debole a causa di una prospettiva macroeconomica debole, prima di tornare a una crescita più stabile dal 2024. La previsione è che il valore delle vendite online continuerà a superare TBA fino al 2027. L’e-commerce rimane quindi un elemento chiave nel quadro generale del valore totale".

La frequenza degli acquisti online di alcol è aumentata in tutti i mercati ma il ritmo di crescita si è ridotto rispetto agli anni precedenti. La Cina è l'unica eccezione, in parte a causa del continuo impatto delle restrizioni legate alla pandemia. Cina e Stati Uniti, secondo l’analisi di IWSR, saranno i principali motori di crescita del valore per il canale di vendita di alcol tramite e-commerce. Australia e Giappone  contribuiranno alla crescita del canale, con l'America Latina che vede lo "sviluppo più rapido". Il Brasile supererà il Giappone diventando il quarto mercato per valore, ma la quota di valore del Regno Unito scenderà dal 12% al 9%. 

L'aumento degli spirits sarà guidato dalle bevande alcoliche a base di agave e whisky negli Stati Uniti, e brandy e whisky in Cina.

Unctad's role in international wine trade

19-03-2024 | News

Unctad, composed of 195 countries, is the Un focal point...

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

Chilean scientists turn wine and beer residues into healthy foods

20-02-2024 | News

Chilean scientists Carmen Soto and Lida Fuentes are conducting innovative...

Success for Oiv's ampelography course in Chile

29-01-2024 | News

From December 4 to 8, 2023, the 3rd edition of...

Studio impatto delle filiere Federvini

24-01-2024 | Studi e Ricerche

Dalle Filiere Federvini più di 20 miliardi di valore aggiunto...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

Please publish modules in offcanvas position.