Negroni ûber alles… Ancora una volta il celebre aperitivo è in cima alla classifica annuale del sito Drinks international stilata interpellando i migliori baristi del mondo. L'ultima edizione del Cocktail Report vede dunque il Negroni al vertice. Ecco i primi cinque in lista.

1. Negroni. Di per sé una rivisitazione di un classico, questo cocktail - primo in classifica per il terzo anno di seguito - si è dimostrato particolarmente adattabile nel corso degli anni, con i barman che hanno sostituito tutti i tre ingredienti di base per creare nuovi drink. Tra i più rivoluzionari c'è il Negroni Bianco in tutte le sue forme, ma si può trovare una serie quasi infinita di Negroni alla Tequila, Negroni al Mezcal, Negroni al Rum e così via. Una variante degna di nota, creata negli anni '70 e resa ancora più popolare da TikTok in tempi recenti, è quella simile allo Spritz, diventata nota come Negroni Sbagliato.

2. Old Fashioned. Verso la fine del 1800 l'arte del cocktail stava diventando troppo sofisticata per i gusti di alcune persone. Agli ingredienti tradizionali, ovvero spirito, zucchero, acqua e amari, si cominciava sempre più spesso ad aggiungere elementi sofisticati come l’assenzio o liquori come il maraschino. Come per protesta, i consumatori più “conservatori” chiesero che i loro drink fossero preparati alla vecchia maniera, e questa pratica è continuata. 

3. Espresso Martini. Un classico ingannevolmente semplice che è diventato anche un ottimo modello per innumerevoli variazioni. Il recente aumento della sua popolarità è anche responsabile, almeno in parte, dell'attuale vivace categoria dei liquori al caffè, che ha probabilmente portato a migliori versioni moderne del classico.

4.Margarita. È un classico molto semplice, proprio come il drink pre-proibizionista che probabilmente lo ha ispirato, il Daisy, una combinazione di alcolici, succo di lime e liquore all'arancia o granatina. La versione a base di tequila è diventata nota con la parola spagnola per margherita, Margarita, che a sua volta è diventata sinonimo di sole e divertimento in tutto il mondo.

5. Daiquiri. Sebbene le teorie abbondino, facendo risalire il Daiquiri almeno alla fine del 1800, poco si sa della vera origine. Il risultato è una combinazione apparentemente semplice di rum, lime e zucchero. Non c'è da stupirsi che le varianti migliori, come l'Hemingway Daiquiri, siano diventate esse stesse dei classici. 

Foto freepik

Negroni ancora in cima nella classifica mondiale dei cocktail

06-05-2024 | Trend

Negroni ûber alles… Ancora una volta il celebre aperitivo è...

Unctad's role in international wine trade

19-03-2024 | News

Unctad, composed of 195 countries, is the Un focal point...

Qatar Duty Free acquisisce il monopolio di vendita degli alcolici

01-03-2024 | Estero

Qatar Duty Free ha annunciato l'acquisizione completa di Qatar Distribution...

L'enologo siciliano Pietro Russo terzo Master of Wine Italiano

26-02-2024 | Arte del bere

Pietro Russo, rinomato enologo siciliano, ha ottenuto il prestigioso titolo...

Chilean scientists turn wine and beer residues into healthy foods

20-02-2024 | News

Chilean scientists Carmen Soto and Lida Fuentes are conducting innovative...

Success for Oiv's ampelography course in Chile

29-01-2024 | News

From December 4 to 8, 2023, the 3rd edition of...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

Please publish modules in offcanvas position.

Your message here