Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

A giugno durante l'incontro dell'Associazione Europea di Libero Commercio (Efta) , gli Stati membri dell'Efta e il Cile hanno concordato la firma di un Protocollo di Emendamento per modernizzare il loro Trattato di Libero Scambio (Tlc), rafforzando ulteriormente i legami economici tra le parti.

Il consigliere federale Parmelin ha espresso soddisfazione per l'accordo, sottolineando che il trattato modernizzato offrirà un miglior accesso al mercato per beni e servizi, inclusi i servizi finanziari e fornirà maggiore certezza legale alle comunità esportatrici. Ha dichiarato: "Sono lieto che siamo riusciti a concludere un trattato di libero scambio moderno e ambizioso che creerà nuove opportunità commerciali e maggiore prevedibilità per gli operatori degli Stati Efta e del Cile".

Il trattato è stato firmato dai ministri degli Esteri e del Commercio di Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera, mentre il ministro degli Esteri Alberto van Klaveren Stork ha firmato per il Cile. Il ministro van Klaveren ha evidenziato l'importanza della modernizzazione per il Cile, che prevede un ampliamento dell'accesso al mercatoe l'inclusione di nuove materie come commercio e sviluppo sostenibile, commercio digitale e Pmi, migliorando così l'adattamento alle realtà economiche globali.

Il Tlc tra Efta e Cile, inizialmente firmato nel 2003 e in vigore dal 2004, è stato sottoposto a un processo di modernizzazione iniziato nel 2019 e completato a gennaio 2024. Il nuovo accordo prevede l'eliminazione del 100% dei dazi doganali sui beni industriali e del 99% sulle importazioni agricole dagli Stati Efta al Cile. Inoltre, il 95% delle esportazioni cilene verso gli Stati Efta sarà esente da dazi.

Il commercio tra gli Stati Efta e il Cile ha visto una crescita costante negli ultimi 20 anni, con uno scambio totale di 970 milioni di euro nel 2023. Le principali esportazioni verso gli Stati Efta sono state i prodotti chimici inorganici, mentre le importazioni principali in Cile sono stati i prodotti farmaceutici.

Questa modernizzazione segna un passo significativo verso una cooperazione commerciale più inclusiva e sostenibile tra Efta e Cile, aprendo nuove opportunità per le imprese e migliorando l'accesso al mercato in modo più equo e prevedibile.

Fonte:Chile y los Estados de la EFTA modernizan su TLC - Minrel

Alla scoperta dei vini e degli spiriti sulle colline del Monferrato

10-07-2024 | Itinerari

Il Monferrato, nel cuore del Piemonte, è una delle regioni...

I Colli Euganei riconosciuti come Riserva Mondiale della Biodiversità Unesco

09-07-2024 | Arte del bere

Dall'8 luglio i Colli Euganei sono ufficialmente una Riserva Mondiale...

Addio a Benito Nonino, l'uomo che ha trasformato la Grappa in un simbolo di eccellenza

08-07-2024 | News

Nella notte scorsa il mondo della distillazione e della cultura...

Led e Uhph, la tecnologia in campo per garantire la qualità dei vini

08-07-2024 | Studi e Ricerche

Il Centro Tecnologico del Vino (Vitec) ha completato due importanti...

I millennials americani sono la nuova frontiera dell'investimento in fine wines

08-07-2024 | Trend

Una recente indagine di Bank of America Private Bank ha...

Il Brasile verso una nuova tassazione sulle bevande alcoliche

08-07-2024 | Estero

Le bevande alcoliche in Brasile saranno soggette a una nuova...

© 2024 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.