Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Un istituto di ricerca tedesco ha lanciato un progetto che utilizza l'intelligenza artificiale (AI) per determinare la qualità e il grado di maturazione dell'uva che potrebbe essere utilizzato anche nella battaglia contro il cambiamento climatico.

Il progetto Smart Grape del Fraunhofer Institute for Process Engineering and Packaging IVV utilizza la spettroscopia a infrarossi e l'intelligenza artificiale per analizzare l’uva.

La spettroscopia a infrarossi è una tecnica ottica non distruttiva in grado di fornire informazioni sulla composizione chimica di un particolare campione. Secondo l'istituto questo la rende ideale per capire se le uve soddisfano i parametri richiesti per un grande vino.

"L'obiettivo del progetto congiunto SmartGrape è sviluppare un sistema di misurazione compatto per la determinazione rapida e non distruttiva della qualità dell'uva sulla base della spettroscopia infrarossa nel medio infrarosso (MIR)", ha affermato l’istituto.

Tutti i dati e l'analisi chimica generati dalla spettroscopia a infrarossi vengono poi trasferiti a set di dati che sono valutati dall'intelligenza artificiale.

Il vantaggio, afferma l'istituto, è che l'AI è in grado di tenere conto delle correlazioni non lineari e degli effetti di interazione che richiederebbero molto più tempo per essere elaborati utilizzando metodi più convenzionali. Consentirà inoltre un accesso al sistema più ampio e fornirà uno strumento per una maggiore digitalizzazione in viticoltura.

La digitalizzazione dei dati consentirà inoltre di utilizzarli per usi più ampi. Ciò potrebbe aiutare, ad esempio, a individuare soluzioni più efficienti nel settore agricolo in risposta ai cambiamenti climatici. Si potrebbero registrare i cambiamenti di qualità nel corso di molte vendemmie o la correlazione di fattori di influenza esterni (ad esempio, il clima, la qualità del suolo) e il loro impatto sulla composizione delle uve e, in definitiva, sulla qualità del vino", ha detto l'istituto.

Il progetto è finanziato dall'Ufficio federale tedesco per l'agricoltura e l'alimentazione (BLE) e dal ministero federale tedesco per l'alimentazione e l'agricoltura (BMEL).

Regno Unito: le accise sull'alcool potrebbero essere radicalmente riviste

21-10-2021 | Estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del...

Carenza di camerieri? Il Giappone li rimpiazza con i robot

20-10-2021 | Estero

Come molti paesi, il Giappone soffre attualmente di una carenza...

Il futuro delle enoteche: mercato, turismo e digitalizzazione

20-10-2021 | Arte del bere

A Vinitaly Special Edition 2021 arriva forte e chiaro il...

DG Grow lancia una survey su norme Ue, Iva e accise. Ecco come partecipare

20-10-2021 | News

La DG Grow ha lanciato un'indagine sulle esigenze, le esperienze...

Farm to Fork, De Castro: passi avanti su tracciabilità e sostenibilità

20-10-2021 | News

"Adesso possiamo dirlo, il Parlamento rimette al centro della Strategia...

Vini DOC e DOCG Frascati superiore verso la modifica temporanea dei disciplinari di produzione

20-10-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 19 ottobre 2021 è stata...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.