Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Il settore delle bevande alcoliche non ha fermato l'innovazione nell'ultimo anno, con funzionalità, premiumizzazione, convenienza e sostenibilità a guidare le tendenze in questa categoria.

Dai cocktail al vino, dagli alcolici alla birra, il team dei World Beverage Innovation Awards esamina quattro tendenze destinate a fare colpo nel settore degli alcolici nel 2021.

Mix in lattina

Le bevande pronte da bere (RTD) sono bevande preconfezionate vendute in forma monodose. Le RTD alcoliche sono diventate sempre più popolari grazie al loro comodo formato on-the-go, in particolare durante la chiusura di locali e bar a causa delle restrizioni dovute al Covid-19.

Secondo il Kenneth Research, il mercato globale degli alcolici sta crescendo a un tasso del 3% e si prevede che raggiungerà circa 32 miliardi di dollari entro la fine del 2024.

Negli ultimi anni, i produttori di alcol RTD si sono allontanati dagli "alcopop", dolci e zuccherati, verso profili di sapore più sofisticati sotto forma di cocktail in lattina premium.

La categoria dei cocktail in lattina è cresciuta del 43% nel consumo globale lo scorso anno, secondo ISWR (società di analisi britannica), la soluzione perfetta per i consumatori che non hanno potuto frenquentare locali e ordinare cocktail preparati da baristi professionisti. 

Anche la categoria RTD ha visto una crescita fenomenale lo scorso anno, con un CAGR previsto del 16,2% dal 2020-2027, sempre secondo ISWR. Con i consumatori che stanno diventando più attenti alla salute, in particolare dopo i crescenti problemi dovuti al Covid-19, soprattutto i seltz offrono un'opzione di consumo più salutare a basso contenuto calorico.

Vini a tutto benessere

La categoria del vino non è sfuggita al trend salutistico e del benessere e abbiamo assistito al lancio di vini più naturali/biologici, nonché di offerte a basso contenuto alcolico.

La categoria degli spumanti biologici ha visto una crescita impressionante, con un CAGR previsto dell'8,2% tra il 2021-2023, secondo IWSR. Lo stesso ente di analisi di mercato prevede che entro il 2022 il 10% di tutto il vino venduto in area britannica sarà prodotto biologicamente.

Anche le aziende produttrici di bevande stanno sfruttando il desiderio dei consumatori di ridurre il consumo di alcol. Secondo ISWR, la categoria a basso contenuto di alcol e senza alcol dovrebbe crescere del 34% entro il 2024, poiché molti seguono l'approccio "meno e meglio". 

Birra sostenibile

Rispondendo alla domanda dei consumatori di opzioni alcoliche più rispettose dell'ambiente, i produttori di birra stanno trovando nuovi modi per abbracciare la sostenibilità nella creazione dei loro prodotti.

Tequila, nuova moda

Dopo il gin nel 2019 e l'ascesa del rum nel 2020, la tequila è entrata nella categoria degli alcolici per il 2021. Si prevede che il mercato globale della tequila crescerà da $ 9,89 miliardi nel 2021 a $ 14,70 miliardi nel 2028, con un CAGR del 5,8% dal 2021-2028, secondo Fortune Business Insights.

Andando di pari passo con le tendenze della premiumizzazione, i prodotti artigianali di tequila ultra-premium sono in prima linea nell'innovazione in questa categoria.

 

Teatro con cena ispirata all’antica Grecia nella Valle dei Templi

04-08-2022 | Itinerari

Continua anche quest'anno a Le Stoai, nella Valle dei Templi, il Simposio...

Vademecum vendemmiale Icqrf per la campagna vitivinicola 2022-2023

02-08-2022 | Normative

In occasione della campagna vitivinicola 2022-2023 è stato pubblicato sul...

Volo in ritardo o cancellato? A Londra c’è il vino di “supporto emotivo”

02-08-2022 | Arte del bere

Sebbene non possa compensare del tutto lo stress di un...

La crisi sui dazi cinesi fa crollare le esportazioni di vino australiano di 2,08 miliardi di dollari

02-08-2022 | News

Secondo l'ultimo rapporto sulle esportazioni di Wine Australia, il valore...

Ue: l’export di vino europeo +12% nei primi cinque mesi 2022

29-07-2022 | News

La Commissione UE ha rilevato i primi impatti dell'invasione russa...

Aceto “balsamico” sloveno, la Farnesina pensa al ricorso presso la Corte di Giustizia Ue

28-07-2022 | News

  La vicenda dell' aceto 'balsamico' sloveno potrebbe finire presto alla...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.