Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Anche quest'anno l'enogastronomia italiana avrà il volano della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, giunta alla quinta edizione (23-29 novembre). Il titolo della manifestazione organizzata dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) è “Saperi e Sapori delle terre italiane, a 200 anni dalla nascita di Pellegrino Artusi” .

La “Settimana della cucina italiana nel mondo” è la rassegna tematica annuale dedicata alla promozione della cucina e dei prodotti agroalimentari italiani di qualità, promossi la nostra rete di Ambasciate, Consolati, Istituti Italiani di Cultura e Uffici ICE all’estero.

Oggi pomeriggio l'evento è stato lanciato con un incontro online introdotto dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI, Lorenzo Angeloni, a cui sono intervenuti la Ministra per le Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Teresa Bellanova, il Sottosegretario agli Affari Esteri, Manlio Di Stefano, la Presidente di Casa Artusi, Laila Tentoni, il nutrizionista e docente presso l’Università Campus Biomedico di Roma, Luca Piretta e il Presidente di Origin Italia, Nicola Cesare Baldrighi.

In risposta agli ostacoli creati dall’attuale crisi globale, l’edizione 2020 riparte dalle radici della tradizione culinaria italiana, cogliendo la ricorrenza del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi, padre della cucina domestica italiana, per proporre un focus sul rapporto essenziale che lega patrimonio gastronomico italiano e suoi territori d’origine. Il collegamento alla figura di Artusi, ribadito nel titolo “Saperi e Sapori delle terre italiane, a 200 anni dalla nascita di Pellegrino Artusi”, è stato individuato per valorizzare la ricchezza e la varietà delle tradizioni culinarie italiane, la salubrità e sostenibilità dell’intera filiera, caratteristiche che sono alla base della Dieta mediterranea, che celebra il decimo anniversario dell’iscrizione nella Lista rappresentativa del Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità dell’UNESCO.

L’evento può essere seguito sul canale youtube del MAECI

Via libera Ue alle modifiche sulle Doc Barbera d’Alba e Lacrima di Morro d’Alba

21-01-2022 | Normative

Con la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 21 gennaio 2022...

Londra, crescono le critiche ai piani del governo per i dazi su vino e alcolici

21-01-2022 | Estero

I piani del governo britannico per riformare le regole della...

Frascati debutta tra i crypto wine con un Nft su uno spumante

21-01-2022 | Arte del bere

Il vino Frascati entra nella schiera dei crypto wine con...

Nuova Pac: smart farming e criteri rinnovati per i pagamenti diretti

21-01-2022 | News

Nel periodo 2023-2027 i pagamenti diretti destinati agli agricoltori subiranno...

Agroalimentare, terzo trimestre 2021: +2,6% Pil, +2,2% consumi, +1,6% investimenti

21-01-2022 | Studi e Ricerche

Si conferma buona la performance economica nel III trimestre 2021...

Champagne, nel 2021 balzo record del 32%

20-01-2022 | Trend

Le spedizioni totali di Champagne nel 2021 ammontano a 322...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.