Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

Venti Gran Medaglie d'oro e 220 ori oltre ai premi speciali, selezionati tra 785 vini di cui 425 italiani e 360 esteri, provenienti da 297 aziende vitivinicole, di cui 169 italiane e 128 estere. E' il bilancio della 28esima edizione del Mondial des Vins extremes, il concorso internazionale dedicato ai 'vini eroici' organizzato dal Cervim che si è tenuto in Valle d'Aosta. Si tratta della seconda edizione più partecipata di sempre nonostante un'annata fortemente caratterizzata dall'emergenza sanitaria da Covid-19.
Il concorso è dedicato ai vini prodotti da uve di vigneti che presentino almeno una difficoltà strutturale permanente tra altitudine, pendenze, sistemi viticoli su terrazze o gradoni e viticolture delle piccole isole.
"I risultati hanno confermato un'alta qualità delle produzione eroiche italiane e del resto del mondo, è emersa un'eccellenza media sempre più spiccata e grandi diversità di vitigni che si traducono nel bicchiere in vini dai sapori unici", commenta Stefano Celi, presidente del Cervim, che organizza il concorso.
Per l'Italia ci sono tre Gran medaglie d'oro e 118 medaglie d'oro. Alla Valle d'Aosta vanno una Gran medaglia d'oro e 26 medaglie d'oro; una Gran medaglia d'oro alla Toscana, che conquista anche quattro medaglie d'oro; al Molise una Gran medaglia d'oro. Quindici medaglie d'oro per la Lombardia; 11 per la Liguria; dieci per l'Alto Adige, il Trentino e la Sicilia; nove per la Campania e per il Veneto; cinque per il Piemonte e per la Sardegna; tre per il Lazio e una per l'Abruzzo. Tra le nazioni fa incetta di premi la Spagna con ben sei Gran medaglie d'oro e 46 medaglie d'oro; quindi il Portogallo (tre Gran medaglie d'oro e sei medaglie d'oro), la Francia (due e 11), la Germania (due e 10), la Svizzera (una e 13), Cipro (una e quattro), la Georgia (una e due), l'Argentina (una Gran Medaglia d'oro). Altre medaglie d'oro sono andate alla Macedonia (tre), Slovenia (due), Grecia, Andorra, Slovacchia, Usa e Cina (una).

Monreale, il borgo arabo riconosciuto dall’Unesco

25-09-2020 | Itinerari

Una pausa dalla frenesia quotidiana per godere delle meraviglie storiche...

Vino e wine destination decisivi per la ripresa del turismo italiano

23-09-2020 | Trend

A differenza delle città d’arte, le wine destination con Montalcino...

Food&Wine spopolano tra gli influencer di Instagram

23-09-2020 | Trend

Che impatto ha avuto il Covid19 sulle attività social dei...

Mipaaf: aggiornamenti sul Registro telematico del vino

23-09-2020 | Normative

È stato pubblicato l'aggiornamento della versione 4.9 della documentazione relativa...

Cantina Italia, 36,6 milioni di ettolitri di vino in giacenza all'16 settembre 2020

23-09-2020 | Studi e Ricerche

Alla data del 16 settembre 2020 negli stabilimenti enologici italiani...

Ecco i 50 cocktail classici più bevuti al mondo

23-09-2020 | Arte del bere

Negli ultimi anni l’arte della mixology ha avuto un’evoluzione vivacissima...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.