Trend

Arte, architettura, design, interni, consigli culinari, tendenze, moda e comunicazione. Tutto all'insegna del buon gusto.

La pandemia Covid negli ultimi tre mesi ha radicalmente mutato il mercato di molti prodotti. I vini non potevano restarne esclusi. Con la chiusura di enoteche, bar e ristoranti, i consumatori sono stati dirottati, in moti casi, agli acquisti online. Molti brand erano già attrezzati sull’e-commerce (e in quel caso hanno dovuto affinare le competenze) altri sono entrati sul mercato delle vendite digitali per la prima volta. Ma l’e-commerce è solo una delle variabili che vanno affrontate nella situazione attuale, superata - si spera per sempre - la fase acuta dell’epidemia.

Liv-ex, la piattaforma britannica per gli scambi di vini pregiati, ha pensato di fornire alle aziende vinicole una serie di consigli per adattare le proprie strategie di vendita al mercato post-Covid (qui si può accedere al report integrale). In sostanza Liv-ex affronta cinque macro temi: Come stanno cambiando le vendite di vino e come adattarsi; Come accelerare la strategia di e-commerce; Come ottenere il prezzo giusto; Come coinvolgere i clienti (a distanza); Come espandere la distribuzione.

Vendite online

Il primo consiglio chiave di Liv-ex è quello di accelerare le strategie di e-commerce. Con il prosciugarsi dei canali on-trade, le vendite online sono state uno degli unici modi in cui alcuni rivenditori e cantine sono stati in grado di distribuire i loro prodotti.

Incontrando una vivace domanda da parte dei consumatori. Google Trends ha registrato un picco di ricerca alla fine di marzo su "acquista vino online" e "consegna del vino".

Le aziende possono scegliere una piattaforma su cui operare o costruire il proprio sito su misura, collaborando con uno sviluppatore web o utilizzando soluzioni già pronte come Shopify.

Le piattaforme globali includono VineSpring, Wine Direct e VinoShipper. Anche Liv-ex ha un proprio sistema: LWIN, un elenco di codici utilizzato per identificare vini e liquori. Il database LWIN di Liv-ex attualmente codifica 82.000 prodotti, con la possibilità di aggiungere ulteriori dettagli al codice, come vintage e dimensioni della confezione.

Strategie di prezzo

Nell'attuale clima incerto secondo Liv-ex è più importante che mai valutare correttamente lo stock.

Ciò potrebbe semplicemente comportare la ricerca utilizzando siti gratuiti come Wine-Searcher o altre strutture tra cui Wine Matcher di Liv-ex. Le aziende povrebbero prendere in seria considerazione un'opzione di "automazione", in base alla quale i prezzi elencati sui sistemi vengono automaticamente aggiornati quando le condizioni cambiano.

Il coinvolgimento del cliente

Non è necessario investire ingenti fondi in una strategia di marketing digitale. Liv-ex suggerisce che le masterclass e le degustazioni hanno spesso altrettanto successo e possono essere tenute online. Del resto in questi mesi molti produttori hanno già organizzato con successo webinar e degustazioni virtuali.

Liv-ex incoraggia comunque le aziende a rimuovere la spesa minima o le dimensioni dell'ordine dai loro siti Web.

Guardare lontano

Liv-ex isuggerisce infine i produttori ad espandere la loro distribuzione a livello globale. Il rapporto suggerisce di “guardare più lontano”, verso aree come l'Asia che sono uscite dal blocco prima di altre parti del mondo.

Marchesi Antinori eletta The World’s Most Admired Wine Brand 2023

30-03-2023 | Arte del bere

Marchesi Antinori è stata eletta The World’s Most Admired Wine Brand 2023; la...

Stati Uniti, gli spirits guidano le vendite di alcolici online

29-03-2023 | Trend

In base a quanto riportato da Iwsr Drink Market Analysis...

Franciacorta, il consorzio bresciano sponsor della serata degli Emmy

29-03-2023 | Arte del bere

Franciacorta protagonista agli Emmy Award per i prossimi tre anni...

Canada: tetto al 2% per l’adeguamento delle accise sull’alcol

29-03-2023 | Estero

Wine Growers Canada (WGC), la voce nazionale dell'industria vinicola canadese...

Federvini al Vinitaly: l’agenda degli appuntamenti

29-03-2023 | News

Federvini, l’associazione confindustriale di rappresentanza dei principali produttori e importatori...

Prosecco Doc, aumentano le esportazioni in Giappone

29-03-2023 | Estero

Si è conclusa in questi giorni la missione organizzata dal...

© 2023 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.