Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Nella seduta dell’Aula del Senato di mercoledì 12 settembre il Sottosegretario agli esteri Picchi ha risposto all’interrogazione  3-00105 a firma del sen. Urso (FdI) sulla campagna internazionale di OMS e ONU in cui si chiede al Governo di adottare misure finalizzate a evitare rischi che possano compromettere il settore enogastronomico italiano.

Nella risposta fornita, il rappresentante del MAECI ha assicurato che il Ministero della salute, nel condividere le preoccupazioni espresse con l’atto ispettivo, è intervenuto tempestivamente, insieme alle altre amministrazioni coinvolte, affinché il negoziato ancora in corso possa dare un rilievo primario agli interventi basati sugli stili di vita, evitando considerazioni che non sono supportate da una forte evidenza scientifica: tutto ciò al fine di valorizzare la consapevolezza dei singoli consumatori nelle proprie scelte alimentari e di evitare ingiustificate penalizzazioni per prodotti che costituiscono, con merito, l'eccellenza della produzione agroalimentare italiana.

Il tavolo interministeriale, ha anche ipotizzato una proposta di modello supplementare di etichettatura nutrizionale che si configura quale contributo ad offrire alla discussione comunitaria per assicurare un'applicazione corretta ed uniforme del regolamento UE 1169 del 2011. È particolarmente importante evidenziare che tale modello, rispetto agli altri sistemi già in atto, Nutri-Score traffic light, si differenzia poiché non individua la classificazione degli elementi sulla base della loro formulazione in termini di energia e nutrienti negativi e positivi e non induce il consumatore a scegliere quegli alimenti che, sulla base di una particolare classificazione, risultano avere il migliore impatto sulla salute.

Inoltre, ha aggiunto, con riguardo alle politiche fiscali, che sia il Ministero della salute che il MISE hanno avanzato forti perplessità sull'applicazione di eventuali tassazioni maggiorate, poiché tale approccio, privo di alcuna componente educativa verso sane abitudini alimentari, può determinare un possibile spostamento dei consumi verso prodotti più economici e di scarsa qualità nutrizionale, in particolare nell'età infantile ed evolutiva.

A lezione di cucina nel Castello di Padernello

15-11-2019 | Itinerari

Lezioni di cucina per trasformare in ricette deliziose gli scarti...

Uzbekistan aumenta l’unità minima di prezzo per le bevande alcoliche

13-11-2019 | News

L’Uzbekistan aumenta l’unità minima di prezzo per le bevande alcoliche...

La Commissione europea lancia un Osservatorio sul vino

13-11-2019 | News

Lanciato ufficialmente oggi con una riunione di avvio, il nuovo...

Vietnam: completata la procedura di ratifica presso il Consiglio europeo per liberalizzare le tariffe

13-11-2019 | News

Concluso nel 2018, l’Accordo tra l’Unione europea ed il Vietnam...

De Castro, appello ai viticoltori: "Insieme contro dazi, clima e nazionalizzazione delle decisioni"

13-11-2019 | News

"Avanzare insieme, con un approccio comune e coordinato per affrontare...

Al via il corso per Smart Manager dell'Enoturismo

13-11-2019 | Arte del bere

Dopo aver inaugurato a settembre SUMAV - Scuola Universitaria per Maestri...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection