Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Con il provvedimento n. 174713 del 20 maggio 2022, l’Agenzia delle Entrate (AdE) ha definito, di concerto con il Mipaaf, i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta a favore delle reti di imprese agricole e agroalimentari volte a migliorare le potenzialità di vendita a distanza tramite il commercio elettronico.

In estrema sintesi, l’Agenzia ha definito le modalità attuative della misura che era stata introdotta con la Legge di bilancio 2021.

Per memoria, infatti, l’art. 1, comma 131, della Legge 30 dicembre 2020, n. 178  ha riconosciuto, per i periodi d’imposta dal 2021 al 2023, alle reti di imprese agricole e agroalimentari, anche costituite in forma cooperativa o riunite in consorzi o aderenti ai disciplinari delle strade del vino, un credito di imposta nella misura del 40 per cento delle spese sostenute - e comunque non superiore a 50.000 euro - per la realizzazione o l’ampliamento di infrastrutture informatiche finalizzate al potenziamento del commercio elettronico, con particolare riferimento al miglioramento delle potenzialità di vendita a distanza a clienti finali residenti fuori del territorio nazionale, per la creazione di depositi fiscali virtuali nei Paesi esteri, gestiti dai richiamati beneficiari, per favorire la stipula di accordi con gli spedizionieri doganali, anche ai fini dell’assolvimento degli oneri fiscali, e per le attività e i progetti legati all’incremento delle esportazioni.

Con il richiamato provvedimento, AdE ha chiarito che la misura si applica alle imprese che producono prodotti agricoli di cui all’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), nonché alle piccole e medie imprese (PMI) che producono prodotti agroalimentari non ricompresi nell’Allegato I del TFUE.

In altre parole, la misura riguarda potenzialmente tutti i settori di interesse della Federazione.

Poiché il credito d’imposta è riconosciuto alle reti di imprese agricole e agroalimentari, AdE ha chiarito che per rete di imprese si intende la “rete contratto”, priva di autonoma soggettività giuridica, e la “rete soggetto”, dotata di autonoma soggettività giuridica.

L’intensità d’aiuto varia in base alla tipologia di Azienda, in particolare:

  • 40% - e nel limite di 50.000 euro - dell’importo degli investimenti realizzati per le PMI operanti nella produzione primaria di prodotti agricoli di cui all’Allegato I del TFUE;
  • 40% - e nel limite di 25.000 euro - dell’importo degli investimenti realizzati per le grandi imprese che operano nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli di cui all’Allegato I del TFUE;
  • 40% - e nel limite di 50.000 euro - nell’arco di tre esercizi finanziari dell’importo degli investimenti realizzati, per le PMI agroalimentari.

Le reti di impresa, per accedere al credito d’imposta, comunicano all’Agenzia delle entrate l’ammontare delle spese sostenute: la comunicazione va inviata dal 15 febbraio al 15 marzo dell’anno successivo a quello di realizzazione degli investimenti, per gli investimenti realizzati nel 2021, la comunicazione va inviata dal 20 settembre 2022 al 20 ottobre 2022.

Scarica il provvedimento.

 

 

A Bressanone il mattino ha l'oro in bocca

11-08-2022 | Itinerari

"Il mattino ha l’oro in bocca" a Bressanone assume un...

Il Governo italiano attiva la procedura d'infrazione contro la Slovenia

08-08-2022 | News

Il Governo Italiano ha attivato la procedura d’infrazione ex art...

Teatro con cena ispirata all’antica Grecia nella Valle dei Templi

04-08-2022 | Itinerari

Continua anche quest'anno a Le Stoai, nella Valle dei Templi, il Simposio...

Vademecum vendemmiale Icqrf per la campagna vitivinicola 2022-2023

02-08-2022 | Normative

In occasione della campagna vitivinicola 2022-2023 è stato pubblicato sul...

In arrivo fondi per i locali che promuovono i prodotti a indicazione geografica e bio

02-08-2022 | Normative

La legge di Bilancio 2022 ha istituito un “Fondo per...

Qualivita lancia la piattaforma per Consorzi di tutela, filiere Dop Igp e mondo accademico

02-08-2022 | News

Creare un ponte fra mondo della ricerca, organizzazioni, Consorzi di...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.