Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

Il Mipaaf, con decreto n. 124900 del 16 marzo 2022, ha approvato il disciplinare del sistema di certificazione della sostenibilità della filiera vitivinicola, istituito ai sensi dell’art. 224 ter del c.d. DL Rilancio convertito in Legge (nostra nota prot. n. 200/2020), costituito dall’insieme delle regole produttive adottate nell’ambito dell’intera filiera, a partire dalle pratiche in campo fino a quelle per l’immissione del prodotto sul mercato.

Per l’annualità 2022, il disciplinare si identifica nello standard specifico della filiera vitivinicola nell’ambito del Sistema di qualità nazionale della produzione integrata (SQNPI) integrato da taluni impegni aggiuntivi.

Più precisamente, per la parte agricola ai parametri tipici dell’SQNPI si aggiungono:

  • I requisiti specifici per la protezione delle superficie naturali/semi naturali e delle specie protette che caratterizzano il territorio;
  • I requisiti relativi alla salvaguardia dei diritti dei lavoratori e agli adempimenti di natura contrattualistica;
  • Il requisito specifico relativo al monitoraggio del consumo dell’acqua.

Per la fase di post raccolta e trasformazione, oltre ai sopra descritti requisiti, si applicano:

  • Il monitoraggio e la gestione dei reflui;
  • Il monitoraggio e la successiva riduzione del peso degli imballaggi impiegati;
  • Il monitoraggio e la successiva riduzione dei consumi energetici della cantina per litro di vino prodotto;
  • Il contributo economico allo sviluppo della comunità locale attraverso la promozione di attività e investimenti in servizi di pubblica utilità e/o in infrastrutture non riconducibili alla sua proprietà/gestione.

Per ottenere la certificazione, le Aziende devono aderire al sistema attraverso le modalità di adesione, gestione e controllo già in uso per il Sistema SQNPI; la conformità alle disposizioni del disciplinare viene attestata dall’Organismo di Controllo mediante il rilascio del certificato di sostenibilità della filiera vitivinicola; poiché il richiamato disciplinare contiene impegni aggiuntivi rispetto allo standard SQNPI, per l’annualità 2022, l’acquisizione del predetto certificato consente di utilizzare anche il segno distintivo SQNPI.

Per le Aziende, invece, che sono certificate secondo i sistemi di certificazione della sostenibilità vitivinicola VIVA ed Equalitas è comunque richiesta l’adesione al sistema attraverso le modalità di adesione, gestione e controllo già in uso per il Sistema SQNPI e la successiva verifica da parte dell’O.d.C. per ottenere la conformità al richiamato disciplinare.

Segnaliamo, infine, per l’annualità 2023 il Ministero ha anticipato che vi potranno essere ulteriori impegni, che saranno definiti anche a seguito del completamento del processo programmatorio della Politica agricola comune 2023-2027.

Scarica il disciplinare.

Scarica il decreto.

Scarica la tabella.

Alla scoperta dei vini e degli spiriti sulle colline del Monferrato

10-07-2024 | Itinerari

Il Monferrato, nel cuore del Piemonte, è una delle regioni...

I Colli Euganei riconosciuti come Riserva Mondiale della Biodiversità Unesco

09-07-2024 | Arte del bere

Dall'8 luglio i Colli Euganei sono ufficialmente una Riserva Mondiale...

Addio a Benito Nonino, l'uomo che ha trasformato la Grappa in un simbolo di eccellenza

08-07-2024 | News

Nella notte scorsa il mondo della distillazione e della cultura...

Led e Uhph, la tecnologia in campo per garantire la qualità dei vini

08-07-2024 | Studi e Ricerche

Il Centro Tecnologico del Vino (Vitec) ha completato due importanti...

I millennials americani sono la nuova frontiera dell'investimento in fine wines

08-07-2024 | Trend

Una recente indagine di Bank of America Private Bank ha...

Il Brasile verso una nuova tassazione sulle bevande alcoliche

08-07-2024 | Estero

Le bevande alcoliche in Brasile saranno soggette a una nuova...

Please publish modules in offcanvas position.