News

Nel quadro del negoziato PAC, l’Italia ha ottenuto la proroga al 31 dicembre 2022 delle autorizzazioni per i nuovi impianti e per i reimpianti in scadenza nel 2020 e nel 2021.

Più precisamente, nelle bozze dei testi relativi al pacchetto di riforma della PAC post 2020 diramati dalla Presidenza slovena - che è succeduta al Portogallo nella Presidenza di turno dell’Unione - è confermata la soluzione concordata a livello politico nelle scorse settimane ovvero la proroga al 31 dicembre 2022 della validità delle autorizzazioni per gli impianti viticoli (sia di nuovo impianto che di reimpianto) in scadenza nel 2020 e 2021, come richiesto a più riprese da Federvini.

Garda: un lago, 3 zone Doc

24-09-2021 | Itinerari

Viti e ulivi si alternano sulla sponda bresciana del Lago...

Nasce Oro Secret Room, la nuova Cocktail Society firmata Terry Monroe

22-09-2021 | Trend

Inaugura lungo il Naviglio Pavese, un salotto segreto a cui...

Chianti, nasce nuova associazione di viticoltori per la sostenibilità

22-09-2021 | News

Nel territorio del Gallo Nero è nata una nuova associazione...

La Sicilia del vino rende omaggio a Diego Planeta: la “Vigna del Gallo” porterà il suo nome

22-09-2021 | Arte del bere

A un anno dalla scomparsa resta vivo il ricordo del Cav...

Consorzio Alta Langa avvia un progetto di piantumazione di alberi tartufigeni

22-09-2021 | Itinerari

Anche quest’anno si è brindato con le bollicine di Alta...

Prošek: 60 giorni per opporsi alla registrazione Ue dei vini croati

22-09-2021 | News

È stata pubblicata oggi in Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea la...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.