News

Lo scorso 30 gennaio l’OMS ha dichiarato l’emergenza del Coronavirus. Come conseguenza, le Autorità cinesi hanno posticipato una serie di riunioni, tra le quali, il Gruppo di lavoro sugli additivi del Codex previsto a marzo.

La Cina, inoltre, è un paese terzo nel quale il settore vino investe molti fondi europei per la promozione e non è escluso che l’implementazione dei programmi previsti dall’OCM vino potrebbe risentirne:  diverse azioni potrebbero essere differite o addirittura cancellate.

Il Comité Vins invita le aziende a segnalare eventuali criticità al fine di provare a trovare una soluzione a livello europeo.

"Jumbo Shrimp Guide to Italian Wine", la guida che spiega l'Italia del vino agli stranieri

05-06-2020 | Arte del bere

Una serie di libri per raccontare il vino italiano agli...

Ue prevede una contrazione fino al 16% del commercio mondiale nel 2020

05-06-2020 | News

La Commissione europea ha pubblicato un secondo report (tradoc_158764.pdf)  sull'impatto...

Regno Unito: il Governo fornisce elenco di agenti doganali e corrieri espressi accreditati

05-06-2020 | Estero

Il Governo britannico mette a disposizione un elenco di agenti...

La bellezza di Riale e la Val Formazza

05-06-2020 | Itinerari

Riale, in Val Formazza, è il comune più settentrionale del...

Birmania, liberalizzate le importazioni di liquori stranieri

04-06-2020 | Estero

Continua il percorso di apertura del mercato birmano, con l’abrogazione...

Un Cognac pre-rivoluzione francese va all'asta per 150mila dollari

04-06-2020 | Arte del bere

Quasi 150mila dollari per un Cognac pre-rivoluzione francese. È quanto...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection