News

Lo scorso 30 gennaio l’OMS ha dichiarato l’emergenza del Coronavirus. Come conseguenza, le Autorità cinesi hanno posticipato una serie di riunioni, tra le quali, il Gruppo di lavoro sugli additivi del Codex previsto a marzo.

La Cina, inoltre, è un paese terzo nel quale il settore vino investe molti fondi europei per la promozione e non è escluso che l’implementazione dei programmi previsti dall’OCM vino potrebbe risentirne:  diverse azioni potrebbero essere differite o addirittura cancellate.

Il Comité Vins invita le aziende a segnalare eventuali criticità al fine di provare a trovare una soluzione a livello europeo.

Regno Unito: le accise sull'alcool potrebbero essere radicalmente riviste

21-10-2021 | Estero

Il Sunday Times ha reso noto che il cancelliere del...

Carenza di camerieri? Il Giappone li rimpiazza con i robot

20-10-2021 | Estero

Come molti paesi, il Giappone soffre attualmente di una carenza...

Il futuro delle enoteche: mercato, turismo e digitalizzazione

20-10-2021 | Arte del bere

A Vinitaly Special Edition 2021 arriva forte e chiaro il...

DG Grow lancia una survey su norme Ue, Iva e accise. Ecco come partecipare

20-10-2021 | News

La DG Grow ha lanciato un'indagine sulle esigenze, le esperienze...

Farm to Fork, De Castro: passi avanti su tracciabilità e sostenibilità

20-10-2021 | News

"Adesso possiamo dirlo, il Parlamento rimette al centro della Strategia...

Vini DOC e DOCG Frascati superiore verso la modifica temporanea dei disciplinari di produzione

20-10-2021 | Normative

Nella Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana del 19 ottobre 2021 è stata...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.