Dall'estero

L'Usmeca, versione 2.0 del trattato di libero scambio nord americano Nafta (Canada, Usa e Messico), presenta una particolarità inaspettatamente favorevole ai vini italiani. Lo segnala Ice Montréal sulla base di notizie uscite sulla stampa locale. Il trattato, infatti, è accompagnato da una lettera dove il Canada si impegna a prendere le disposizioni del caso per permettere ai vini americani, e di conseguenza anche ai vini importati da altri paesi, di essere venduti nei negozi alimentari del British Columbia. Dal 2015, la provincia del British Columbia, dove vige un sistema monopolistico per la vendita dell'alcol, permette la vendita di vini, ma solo di vini prodotti localmente, in alcuni negozi alimentari. Ritenendo la misura discriminatoria verso i prodotti importati, due reclami sono stati presentati a suo tempo presso il WTO contro il Canada, di cui uno a firma americana.

Giova ricordare che il British Columbia, con 4.300 ettari coltivati a vigna, ha un'importante produzione locale ed una quota di mercato delle vendite di vino nella provincia superiore al 53%, contro il 9,9% per i vini americani e il 5,8% per i vini italiani. Grazie all'Usmeca il Canada si è impegnato, da qui al 1 novembre 2019, a fare modificare il regolamento provinciale per permettere la vendita nei negozi alimentari non solo del vino locale, ma anche di quello importato. Gli Stati Uniti da parte loro provvederanno invece a mettere fine alle procedure avviate presso il Wto. Ad oggi sono solo 28 negozi alimentari, su oltre più 1.000 dettaglianti, che vendono i vini prodotti dalla provincia.

 

Wine and the White House: un libro sui vini dei presidenti

17-01-2020 | Arte del bere

Donald Trump se ne fa un vanto: “non ho mai...

Dove nasce il Torcolato

17-01-2020 | Itinerari

Domenica 19 gennaio 2020 a partire dalle 14.30 la Doc Breganze celebrerà nella piazza principale...

Dazi Usa: 117 membri del Congresso americano chiedono di non colpire il vino

16-01-2020 | News

Il Gruppo americano Congressional Wine Caucus (membri del Congresso americano legati al...

La nuova architettura del sostegno pubblico all'export

15-01-2020 | News

A seguito del riordino delle competenze tra Ministero per gli...

Calano i consumatori abituali di vino in Usa. Lo studio di Wine Intelligence

14-01-2020 | Studi e Ricerche

La popolazione di bevitori abituali di vino negli Stati Uniti...

Asia, Nuova Zelanda e Cile: le opportunità formative per le giovani Donne del Vino

14-01-2020 | Arte del bere

Dai mercati dell’Asia alle vigne della Nuova Zelanda e del...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection