Dall'estero

Il governo irlandese ha introdotto un nuovo prezzo minimo unitario (Pmu) sull'alcol per ridurne il consumo rendendo i prodotti economici meno facilmente disponibili.

Negozi, ristoranti e pub devono ora vendere bevande contenenti alcol per non meno di 10 centesimi per grammo di sostanza. La regola richiede un prezzo di un euro per ogni bevanda standard: una bottiglia di vino contenente il 12,5% di alcol, equivalente a circa 7,4 porzioni standard, non può essere venduta a meno di 7,40 euro. Il prezzo della maggior parte delle marche premium quindi rimarrà lo stesso.

Fonti all'interno del servizio di polizia nazionale irlandese hanno riferito che il nuovo programma di prezzi per l'alcol potrebbe portare a un aumento dell'uso di alcol e sostanze illecite, e sembra che abbia già portato ad acquisti transfrontalieri in Irlanda del Nord.

Ma le autorità irlandesi hanno citato il caso del Pmu in Scozia come prova che questo approccio funziona: in seguito a ciò, infatti, gli acquisti di alcolici sarebbero diminuiti del 7,6% nei 12 mesi dopo l'introduzione del Pmu nel 2018.

 

 

È italiano, nel cuore di Hong Kong, il miglior bar dell’Asia

22-07-2024 | Arte del bere

Parla italiano il miglior bar asiatico. Asia's 50 Best Bars...

Daikiri day, il 19 luglio si celebra il cocktail amato da Hemingway

17-07-2024 | Arte del bere

Il 19 luglio si celebra il Daiquiri Day: una ricorrenza...

Il settore vitivinicolo chiede un piano europeo per garantire la sua sostenibilità futura

17-07-2024 | News

Le Associazioni di rappresentanza della filiera vitivinicola di Italia, Spagna...

Oms presenta il documento di discussione sulla etichettatura delle bevande alcoliche

16-07-2024 | News

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha presentato un importante documento...

CsC: nel secondo trimestre investimenti ed export decollano

16-07-2024 | Studi e Ricerche

Secondo un'analisi del Centro Studi Confindustria, nel secondo trimestre del...

Please publish modules in offcanvas position.