Dall'estero

Un gin prodotto riciclando birra che sarebbe rimasta inutilizzata. È quanto sta facendo un birrificio giapponese per fronteggiare le conseguenze dell’epidemia Covid.

La chiusura di bar e ristoranti ha drasticamente ridotto il consumo di birra. Prodotto deperibile, che dopo qualche mese non può più venir consumato. Con tempi di shelf life anche più brevi per le birre non pastorizzate.

L'associazione Brasseurs de France, che rappresenta circa il 98% del settore della birra francese, ha avvertito che 10 milioni di litri di birra stanno per andare sprecati, mentre il mese scorso nel Regno Unito si è stimato che 50 milioni di pinte sono bloccate nei pub del paese.

L’azienda giapponese ha reso noto che per ogni 100 litri di birra, può distillare 8 litri di gin.

Online la Piattaforma GreenPass50+ per la verifica automatizzata sui luoghi di lavoro

25-10-2021 | Normative

È stato pubblicato dall’INPS il Messaggio del 21 ottobre 2021 con il...

Imparare il vino divertendosi

24-10-2021 | Arte del bere

Il gioco è la forma di indagine più elevata. Una massima...

Conai: dal 2022 ridotto il contributo ambientale per imballaggi

23-10-2021 | News

Il Consiglio di amministrazione CONAI ha deliberato un’ulteriore riduzione del...

Sui social si parla sempre più di food (+57,4%) e di vino (+29,1%)

23-10-2021 | Studi e Ricerche

In questi ultimi anni il settore del food ha lanciato...

Aceto Balsamico di Modena Igp vince il premio Smau all'innovazione

23-10-2021 | News

Aceto Balsamico di Modena sempre più “innovativo”: al video immersivo...

Esonero contributivo per il periodo di febbraio 2021: ecco la circolare INPS

22-10-2021 | Normative

Segnaliamo la pubblicazione della circolare n. 156 del 21 ottobre...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.