Dall'estero

Come ottenere un po' di ristoro nella città più inquinata del mondo? Assaporando un sorso di...ossigeno. È quanto propone l''Oxygen bar', aperto la scorsa estate a Nuova Delhi per offrire ai suoi avventori una pausa dall'inquinamento urbano.
Un vero e proprio menu propone ai clienti un'ampia scelta tra diverse aromatizzazioni: ossigeno alla lavanda, pepe, vaniglia, cannella, amarena, menta, e altre varietà di oli essenziali a base di spezie e aromatiche. Chi è alla ricerca di aria pura dovrà indossare una maschera nasale che viene collegata alla macchina per una sessione non superiore a 15 minuti. 
Alla spina viene erogato ossigeno purificato che, secondo quanto indicato nel menu, porterebbe specifici benefici a seconda dell'olio essenziale prescelto. L'eucalipto, ad esempio, lenisce il mal di gola e fluidifica la respirazione, mentre la vaniglia calma la mente. La menta verde rilassa i muscoli, la menta piperita aiuta a eliminare la nausea. Tuttavia, viene precisato al bancone, questo non ha nulla a che fare con l'ossigeno medicato che si trova negli ospedali.
Oxy Pure nasce da un'idea di Aryavir Kumar e Margarita Kuritsyna, 26 e 25 anni. Dopo averlo provato al The Venetian Resort di Las Vegas, Kumar ha pensato che Delhi potesse trarne beneficio, data la scarsissima qualità dell'aria respirata in città. 

Bellanova firma il decreto sui contrassegni per i vini a denominazione

28-02-2020 | News

Lungamente atteso, arriva il provvedimento sui contrassegni per i vini...

Praga vuole ridurre la pubblicità degli spiriti

28-02-2020 | Estero

Il ministro ceco della Salute ha espresso l’intenzione di ridurre...

Australia e Nuova Zelanda: in etichetta allerta su consumo in gravidanza

28-02-2020 | Normative

I principali organi di rappresentanza dell’industria hanno espresso forti critiche...

Strategia "Farm to Fork": non solo appelli, ci saranno norme Ue per ridurre l'uso di pesticidi

28-02-2020 | News

La strategia Farm to Fork per il cibo sostenibile è...

Non solo sci. Pausa golosa a La Thuile

28-02-2020 | Itinerari

Lì, lungo la strada che porta al colle Piccolo San...

Wine Trade Monitor 2019: Francia, Italia e Spagna rimangono in testa

27-02-2020 | Studi e Ricerche

“Oltre ad essere riconosciuto come uno dei paesi con maggiore...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection