Dall'estero

Pugno di ferro della polizia cinese contro i vini contraffatti. I media locali hanno annunciato il sequestro di etichette falsificate per un valore complessivo superiore ai 100 milioni RMB, pari a 14,4 milioni di dollari.

I vini contraffatti erano stati prodotti a Shangqiu e venduti in 17 diverse province cinesi tra cui Guangzhou e Shandong via WeChat, la più popolare app di messaggistica in Cina.

I vini più contraffatti erano quelli con etichetta Penfolds, il principale brand del gigante vinicolo australiano Treasury Wine Estates.

False anche moltissime bottiglie di Changyu, la casa vinicola cinese più antica, leader di mercato.

Non si sa se tra le bottiglie falsificate ci siano anche quelle di marchi italiani.

Pubblicati i dati relativi alle giacenze di vini e mosti 2020

26-11-2020 | Studi e Ricerche

Sul sito del Mipaaf sono stati pubblicati i dati relativi alle giacenze...

Nuova versione del servizio MVV-E sia online che web-service

26-11-2020 | Normative

Il Ministero ha informato che dal 23 novembre 2020 è...

Proroga per la domanda al “Fondo per la filiera della ristorazione”

26-11-2020 | News

Con nota n. 9338547 del 25 novembre 2020, il Ministero...

Covid19: il riepilogo aggiornato della normativa in vigore

25-11-2020 | Normative

Ecco il riepilogo aggiornato della normativa in vigore relativa alle...

Prezzi dei terreni fermi nel 2019. Solo gli affitti dei vigneti segnano una certa vitalità

25-11-2020 | News

L'andamento dei prezzi della terra nel 2019, dopo due anni positivi...

Via libera del Ministero al Decreto sullo stoccaggio privato dei vini Dop e Igt

25-11-2020 | Normative

Nella seduta di lunedì 23 novembre 2020 della Conferenza Stato...

© 2020 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.