Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

L’Accordo di Lisbona è un trattato multilaterale, siglato nel 1958, al quale aderiscono diversi Stati Membri, tra i quali, l’Italia, che prevede la protezione legale dei prodotti a denominazione di origine iscritti nel registro della WIPO (World Intellectual Property Organization). 

Nel 2015 l’accordo è stato modificato dall’Atto di Ginevra che ha esteso la protezione anche alle indicazioni geografiche e ha riconosciuto l’accesso anche all’Unione europea come parte contraente.

Nel 2018, la Commissione europea ha intavolato una proposta per aderire al sistema previsto dall’Atto di Ginevra e successivamente il Consiglio della Ue ha adottato una decisione per autorizzare l’adozione di un regolamento che stabilisca le disposizioni atte a rendere efficace la procedura. 

La Presidenza finlandese, ieri, ha presentato all’organismo WIPO le seguenti proposte di accesso:

- la Commissione europea sarà responsabile di stabilire una lista di DO e IG europee e di redigere la domanda di registrazione

- Le domande saranno basate sulle notifiche ricevute dagli Stati membri o su iniziativa dei diretti interessati e deve tenere in conto il valore export, la protezione in altri Accordi così come eventuali usurpazioni nei Paesi terzi

- gli Stati Membri che hanno aderito originariamente all’Accordo di Lisbona, così come è stato modificato dall’Atto di Ginevra, non potranno registrare le Do e le IG che sono soggette al sistema di protezione europeo.

Una volta che l’Unione europea sarà ufficialmente parte contraente potrà assicurare una ulteriore protezione a livello multilaterale delle denominazioni di origine e delle indicazioni geografiche, sarà un importante complemento alla protezione derivante dall’attuale sistema di protezione previsto dalla UE in sede bilaterale.

 

Il Lago d’Iseo, tra vino e olio in provincia di Brescia

12-05-2022 | Itinerari

Incastonato nella provincia di Brescia, il Lago d’Iseo è uno...

Cotarella confermato presidente Assoenologi

10-05-2022 | News

L'enologo orvietano Riccardo Cotarella confermato presidente nazionale di Assoenologi. Il consiglio...

Al via il fondo pubblico di 25 milioni per attività di promozione dei vini a DOP e a IGP

02-05-2022 | News

Nella Gazzetta ufficiale del 29 aprile 2022, è stato pubblicato il decreto...

India-United Kingdom: Free trade agreement could include whisky and visas

27-04-2022 | News

UK Prime Minister Boris Johnson hopes to reach a free trade...

Tra le meraviglie naturali della provincia di Isernia, in Molise

21-04-2022 | Itinerari

La provincia di Isernia è la meno popolosa d’Italia, ma...

United States: Wine eco-certifications

20-04-2022 | News

This columnist cautions consumers against buying“clean” wines as if they were...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

© 2022 Federvini - Italian Federation of Industrial Producers, Exporters and Importers of Wines, Sparkling Wines, Spirits, Syrups, Vinegar

Please publish modules in offcanvas position.