Normative

Gli aggiornamenti di leggi e decreti che riguardano il mondo dei vini, degli spiriti e degli aceti

L’Accordo di libero scambio tra l’Unione europea ed il Giappone, entrato in vigore il primo febbraio 2019, prevede il trattamento tariffario preferenziale per i vini e gli spiriti esportati verso il Giappone attraverso l’attestazione di origine, rilasciata dall’esportatore, in cui si dichiara che il prodotto è originario dell’Unione europea/Italia oppure essa è basata sulla conoscenza del carattere originario del prodotto da parte dell’importatore.

A marzo scorso, le Dogane giapponesi hanno diramato un chiarimento: l’esportatore europeo che ha presentato l’attestato di origine, ove ricevesse dall’importatore giapponese la richiesta a fornire una spiegazione che integri o accompagni tale attestato, non è obbligato a fornire alcuna ulteriore spiegazione.

Nonostante ciò, sembra che le Autorità doganali giapponesi continuassero a richiedere altri documenti e l’argomento è stato portato all’attenzione del comitato bilaterale sulle regole di origini e sulle questioni doganali che è stato istituito in seno all’Accordo di libero scambio.

Durante il primo incontro dello scorso 26 giugno a Bruxelles, le Parti hanno concordato una soluzione consensuale con la quale viene confermato che non è necessario fornire alcun chiarimento e viene specificato che:

  • dal 1° agosto nella dichiarazione elettronica doganale di importazione, l’importatore deve inserire la seguente dicitura: “I cannot provide an additional explanation on the originating status of the product”
  • dal 1° dicembre la procedura sarà ulteriormente semplificata e l’importatore dovrà inserire nella dichiarazione elettronica doganale di importazione, un codice predeterminato (che deve essere sviluppato)

 

Fra tre giorni scattano i dazi Usa: quanto rischiano i liquori italiani

15-10-2019 | News

Fra tre giorni entreranno in vigore i nuovi dazi Usa...

Nei bicchieri degli americani è di moda lo “Spirito Italiano”


09-10-2019 | News

Tempo di bilanci dopo il secondo anno ricco di risultati...

TuDrink: arriva l’app per bere bene nei migliori bar ed enoteche in Italia e all'estero

19-09-2019 | News

Bere bene nei locali più esclusivi, condividendo un drink con...

È ancora di Air France la migliore lista vini in alta quota

19-09-2019 | Arte del bere

Alla cerimonia dei World’s Best Wine Lists Awards 2019, ad Air France è...

Entro metà ottobre i dazi Usa per la querelle Boeing vs Airbus

18-09-2019 | News

La pubblicazione della decisione scaturita dall’arbitrato WTO è attesa nell’ultima...

Ursula von der Leyen presenta la sua “squadra”: Gentiloni all’Economia

11-09-2019 | News

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

© 2019 Federvini - Italian Federation of Industrial Producers, Exporters and Importers of Wines, Sparkling Wines, Spirits, Syrups, Vinegar

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection