Dall'estero

Il Bureau National Interprofessionnel de l'Armagnac (BNIA) dal 1° aprile ha aumentato il requisito di età minima per l'Armagnac XO da sei a 10 anni, seguendo la filosofia del Cognac. L'ente spera che  questa decisione contribuisca ad aumentare il "valore della denominazione" e enfatizzare le "reali differenze" tra le sue classificazioni come VS, VSOP e Napoleone.

Ovviamente, le bottiglie di Armagnac XO già prodotte e con un minimo dichiarato di sei anni potranno essere vendute fino a esaurimento scorte, tuttavia qualsiasi bottiglia XO dal 1 ° aprile deve seguire le nuove linee guida sull'invecchiamento.

"Era diventato essenziale ormai – ha dichiarato Marc Darroze, presidente del BNIA – portare la realtà dell'invecchiamento dell'Armagnac e delle miscele dei nostri operatori più vicine alle denominazioni. Questo è un modo per tutti gli operatori di valutare più chiaramente questi Armagnac che, per la maggior parte, sono miscele di acquavite più vecchie di 10 anni. È anche più coerente offrire agli appassionati dello spirit in Francia e soprattutto nei mercati di esportazione una certa omogeneità nelle denominazioni".

L'età minima delle miscele di armagnac è ​​ora la seguente:

VS e *** - 1-3 anni
VSOP - 4-9 anni
Napoleone - 6-9 anni
XO, Hors d'Age e Vintages - 10+ anni

Le nuove normative assimilano così i requisiti di invecchiamento dell'Armagnac a quelle del Cognac, che a sua volta ha aumentato la sua classificazione XO da sei a 10 anni quest'anno.

La necessità del cambiamento è stata proposta per la prima volta nel 2011 e l'interim è stato quello di consentire ai marchi di adattarsi al cambiamento, anche se molti produttori stavano già utilizzando eaux-de-vie di 10 anni per i propri XO. La designazione di Cognac "Napoleon" rimarrà invariata con l'età minima richiesta per lo spirito invecchiato da sei anni.

Usa poco compatibili con la tutela UE delle indicazioni geografiche

08-05-2019 | News

L’ufficio della Rappresentanza americana sul commercio - United States TradeRepresentative - ogni anno pubblica un rapporto...

Meno 5 giorni a Vinitaly: focus sul mercato Asia e nuova fiera in Cina

31-03-2019 | News

La domanda globale di vino dell’Asia Orientale (Cina, Giappone, Hong...

Vinitaly International nomina 4 nuovi ambasciatori cinesi del vino italiano

27-03-2019 | Estero

Quattro nuovi ambasciatori del vino italiano in Cina: li ha...

Wales Moves Ahead with Plans to Introduce a MUP Scheme

25-02-2019 | News

Wales Moves Ahead with Plans to Introduce a MUP Scheme:...

The U.S. Congress will Consider Efforts to Extend the Excise Tax Provisions

25-02-2019 | News

The U.S. Congress will Consider Efforts to Extend the Excise...

Nasce la Chianti Academy Latam per portare il vino toscano in America Latina

19-02-2019 | Arte del bere

Una tappa a Cuba per un evento davvero speciale e...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

© 2019 Federvini - Italian Federation of Industrial Producers, Exporters and Importers of Wines, Sparkling Wines, Spirits, Syrups, Vinegar

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection