Dall'estero

Quattro nuovi ambasciatori del vino italiano in Cina: li ha nominati nei giorni scorsi a Chengdu Vinitaly International Academy dopo una settimana di immersione intensiva sul mondo enoico tricolore. Seminari, degustazioni, esami. Un training che ha coinvolto in tutto 30 professionisti del mondo del vino di alto livello che hanno avuto la possibilità di degustare 150 etichette. Si trattava dell’Italian Wine Ambassador Certification Course che si è concluso con un test scritto, una degustazione alla cieca, una presentazione video. I 4 nuovi Ambasciatori sono: 

  • Long Zhang, Wine Educator a Ease Scent
  • Marisa Wu, General Manager a M&B Wine Co. 
  • Yong Xue, Wine Training Manager a Vats Liquor Chain Store 
  • Guangshuai Zhang, General Manager a Pro Italy international trading Co., Ltd.

Ad oggi sono 181 i professionisti formati da VIA (Vinitaly International Academy): 168 ambasciatori e 13 esperti. Dal 2014, anno di fondazione, sono stati più di 500 i partecipanti ai corsi.

Nell’anno accademico 2018 il Wine and Spirits Education Trust (WSET) 

ha avuto un incremento dell’11% dei candidati a livello globale, 21.986 cinesi che fanno della Cina il paese più rappresenta (+9% rispetto all’anno precedente).

Via si propone di diventare un sistema simile al WSET - ha detto a Chengdu Stevie Kim, managing director di Vinitaly International - proprio come WSET gode di un riconosciuto prestigio internazionale nella certificazione delle conoscenze sul mondo del vino e degli spiriti, VIA vuole essere il ‘gold standard’ per gli esperti di vino italiano.

Chi partecipa ai corsi VIA ha oltretutto l’opportunità di conoscere vitigni autoctoni estremamente rari: nell’ultimo corso a Chengdu, ad esempio, sono stati degustati Tintilia, Prié Blanc, Oseleta, Nosiola. In tutto gli studenti hanno potuto degustare più di 45 differenti vitigni.

I prossimi corsi si terranno a Verona prima dell’apertura del Vinitaly e successivamente a New York e in Asia.

Vacanza gourmet in Val Venosta

09-08-2019 | Itinerari

Con 25 ettari e mezzo d’estensione, Castelbello è il comune vitivinicolo più...

Via libera al contrassegno di Stato per la Doc Verdicchio Castelli di Jesi

30-07-2019 | Normative

Voto unanime in favore del contrassegno di Stato per Doc...

Una app australiana traduce le etichette in 100 lingue

29-07-2019 | Trend

Third Aurora, una società tecnologica australiana, ha lanciato una app...

Vendemmia 2019: deliberata la riduzione della resa del Grillo

26-07-2019 | News

Sarà abbassata a 110 quintali per ettaro la resa delle...

Accordo di libero scambio tra Ue e Giappone: presto una procedura semplificata per vino e spiriti

15-07-2019 | Normative

L’Accordo di libero scambio tra l’Unione europea ed il Giappone...

Accordo con Singapore a tutela di 36 Igp: sotto l'ombrello Aceto Balsamico di Modena, Chianti, Franciacorta e Prosecco

15-07-2019 | News

Il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

© 2019 Federvini - Italian Federation of Industrial Producers, Exporters and Importers of Wines, Sparkling Wines, Spirits, Syrups, Vinegar

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection