L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

L'assenzio di Pontarlier ha ottenuto l'etichetta di indicazione geografica per gli alcolici, premiando un know-how di due secoli per questo alcol della Francia orientale, come annunciato lunedì alla Commissione europea. Il nuovo nome si unirà alle 238 indicazioni geografiche di bevande spiritose già registrate a livello dell'Unione Europea.

Assenzio, la fata verde. La Commissione sottolinea che molti testi evocano "l'elisir di assenzio nella regione di Pontarlier" già nel XVIII secolo. "Questa attività cresce fino a raggiungere i 66.000 litri al giorno nel 1914. L'assenzio Pontarlier viene quindi esportato in tutto il globo e il mondo artistico parigino dell'epoca è molto coinvolto nell'entusiasmo intorno a questa bevanda", ricorda l'esecutivo dell'UE in una dichiarazione. Poi tra il 1921 e il 1988, la Francia ha vietato le bevande all'anice contenenti assenzio. La fine del divieto è sinonimo di rinascita della produzione della pianta e della bevanda nella regione di Pontarlier.

Produzione limitata. L'indicazione geografica definisce l'assenzio di Pontarlier come "uno spirito limpido, giallo chiaro, dallo spirito verde" il cui livello di alcol quando immesso sul mercato "è maggiore o uguale al 45%" e la produzione è limitata a un numero di comuni nel dipartimento del Doubs, al confine con la Svizzera. Secondo il regolamento europeo, l'indicazione geografica "indica che la bevanda spiritosa proviene dal territorio di un paese, quando una qualità, una reputazione o altre caratteristiche della bevanda spiritosa possono essere attribuite essenzialmente a questa origine geografica".

 

Poland: additional taxes on small alcohol beverages

18-02-2020 | News

The Polish Government plans to adopt a new law that would...

Dopo il "carosello" ora si attende la decisione Wto sui possibili dazi compensativi Ue

17-02-2020 | News

Dazi Usa: venerdì 14 febbraio, l’USTR ha pubblicato la “Notice...

Presentato l'Indice Bigot per la valutazione del potenziale del vigneto

03-02-2020 | Studi e Ricerche

E' possibile misurare la qualità di un vigneto? Certo la...

Brexit: istruzioni dall'Agenzia delle Dogane

03-02-2020 | Normative

L'Agenzia delle Dogane ha diramato un'informativa sui passaggi conseguenti a...

Tax act on produced and imported wine

08-01-2020 | News

United States - The Craft Beverage Modernization and Tax Reform provisions...

China: approval of 11 new food additives

08-01-2020 | News

China - Consideration of Approval of Additives: China announced the approval...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Follow us

  

© 2020 Federvini - Italian Federation of Industrial Producers, Exporters and Importers of Wines, Sparkling Wines, Spirits, Syrups, Vinegar

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection