L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

La startup Green Gen Technologies, con sede a Tolosa, ha sviluppato una bottiglia di fibra di lino per rivoluzionare il mondo dei contenitori. Questa prima bottiglia da materia prima biologica è stata sviluppata dopo tre anni di ricerca e sviluppo. Mira a sostituire il vetro con contenitori di origine vegetale, e un'impronta di carbonio negativa.

Alla testa di questo progetto ci sono James de Roany, l'inventore, e Séverine Laurent, sua compagna. Dopo aver lavorato a lungo nel settore vini e liquori, James de Roany ha immaginato questo nuovo packaging, di cui ha depositato il brevetto lo scorso dicembre. Logicamente ha scelto la fibra di lino, che è già utilizzata nell'alta tecnologia - come quella automobilistica, aeronautica o sportiva. Una scelta dettata anche dal fatto che il 67% della produzione mondiale di lino è realizzato in Francia e che la sua coltivazione non richiede irrigazione o prodotti fitosanitari.

La struttura di questa innovativa bottiglia consiste in una maglia in fibra di lino applicata ad uno stampo a cui viene iniettata resina di riso riscaldata. L'interno della bottiglia, che è completamente compostabile e biodegradabile, è coperto da un film alimentare che impedisce tutti gli scambi. L'invenzione, sviluppata in collaborazione con un'azienda svedese leader nei composti vegetali, è attualmente disponibile in tre formati: 50, 70 e 75 cl. La sua resistenza agli urti e ai graffi non avrebbe eguali e la sua leggerezza è impressionante. Infatti, la sua massa raggiunge 190 g per un volume di 75 cl, contro 300 g - 1 kg delle bottiglie in vetro.

Green Gen Technologies è già in contatto con molte aziende del settore vino, birra e liquori, nonché bevande analcoliche e cosmetici, per discutere di questo promettente prodotto. Il prossimo passo è il finanziamento della linea di produzione. Per fare questo è in corso una raccolta di fondi di 750mila euro.

 

Pic-nic superlusso con il contenitore per spumante (e caviale) firmato Rolls-Royce

21-05-2019 | Arte del bere

Un cestello per spumante, seppure di materiale pregiato? Banale. Un...

Torino Cocktail Week: una settimana per celebrare spiriti e mixology

21-05-2019 | Arte del bere

Si è da poco conclusa la Firenze Cocktail Week e...

Il frappuccino di Starbucks? Adesso si paga in Bitcoin

18-05-2019 | Trend

Pagare un frappuccino in bitcoin? Si può fare. Basta aver...

Vinitaly International: a fine giugno a New York un nuovo corso per Wine Ambassador

16-05-2019 | Arte del bere

La Vinitaly International Academy (VIA), associazione che promuove il vino...

Dal '700, con 10mila documenti, la storia rivive al MIMA - Museo d’Impresa Mastroberardino

16-05-2019 | News

La riforma del sistema agricolo del Regno di Napoli; la...

Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp: confermata la presidente Grosoli

16-05-2019 | News

L’Assemblea che ha rinnovato il Consiglio di Amministrazione conferma l’importante lavoro...

Federvini

   Via Mentana 2/B, 00185 Roma
+39.06.49.41.630
+39.06.44.69.421
+39.06.49.41.566
redazione@federvini.it
www.federvini.it
   C.F. 01719400580

Condividi

Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news del portale Federvini.

Seguici

  

© 2019 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.

No Internet Connection