L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

Il Collio, con il suo territorio e la sua tradizione vitivinicola, è uno dei protagonisti dell’episodio dedicato all’Italia di “Harvest 2020”, prima stagione della serie televisiva “Wine Odyssey” del regista Maurizio Gigola, già autore e produttore di “The Great Italian”, docufilm sulla vita di Gualtiero Marchesi. “Harvest 2020 rappresenta una grande opportunità per far conoscere sempre più, in Italia e all’estero, il Collio, un territorio vitivinicolo iconico, dall’enorme patrimonio storico e culturale" afferma David Buzzinelli, presidente del Consorzio di Tutela Vini Collio. Lo scopo di “Wine Odyssey” è quello di narrare una storia che dura da 12mila anni, quella che mette in continua relazione l’evoluzione dell’umanità e lo sviluppo della cultura del vino, in un legame indissolubile e ricco di misteri, miti e leggende. Un tema che affascina profondamente il regista Maurizio Gigola, sceneggiatore e produttore che vive tra Milano e San Francisco. La sua ultima produzione, “Harvest 2020”, si compone di sei episodi girati tra Italia, Grecia, Georgia, Germania, Francia e California (i prossimi episodi in uscita saranno quelli riguardanti la Liguria e la Grecia) e rappresenta il viaggio di un moderno Ulisse tra territori, culture e tradizioni legate al vino, la bevanda più emozionante ed evocativa al mondo. L’episodio italiano ha coinvolto il territorio del Friuli - Venezia Giulia in un racconto che fonde la bellezza dell’arte e il fascino del vino, ben rappresentato dal Collio e dai suoi produttori, alcuni dei quali compaiono nel film come intervistati. “Una nuova e appassionante sfida che ha visto protagonista la ‘mezzaluna’ del vino italiano - commenta Buzzinelli - è stato emozionante vedere il regista e la sua troupe al lavoro nel nostro territorio e a diretto contatto con i produttori. “Harvest 2020” fa parte di una nuova tipologia di prodotti cinematografici, quello delle serie televisive distribuite su piattaforme in streaming, ed è questo a renderlo ancora più interessante come produzione culturale; un modo per raggiungere un pubblico sempre più vasto e, per noi, di promuovere i vini, ma anche l’intera offerta culturale, paesaggistica e turistica del territorio del Collio”. La proiezione in anteprima del docufilm “Harvest 2020” è in programma al Teatro Comunale di Cormòns giovedì 20 gennaio alle ore 18,00 alla presenza dei produttori del Consorzio di Tutela Vini Collio e del regista Maurizio Gigola. Un evento che si inserisce in una serie di presentazioni e anteprime che precedono la presentazione nei principali Festival di settore e poi la distribuzione della serie in Italia e nel mondo.

 

 

Al via il Festival della Dieta Mediterranea, pratica virtuosa e “miglior risposta al Nutriscore”

20-05-2022 | News

Prende il via il Festival nazionale della Dieta Mediterranea, con una...

Mariacristina Castelletta nuovo presidente del Consorzio Alta Langa

19-05-2022 | Arte del bere

Cambio della guardia ai vertici del Consorzio Alta Langa: il...

Week end in rosa sul lago di Garda

19-05-2022 | Itinerari

Ritorna anche quest’anno l’atteso appuntamento con Chiaretto di Bardolino in Cantina:...

Bordeaux 2021 en primeur: previsto un calo della domanda

18-05-2022 | Arte del bere

Secondo Liv-ex oltre il 71% dei commercianti internazionali ha dichiarato...

Usa, i Millennials apprezzano sempre di più il vino a basso contenuto di alcol

17-05-2022 | Trend

Il valore della categoria del vino a basso contenuto alcolico...

Colpire il vino nelle ritorsioni commerciali, una perdita di 340 milioni di dollari all'anno

17-05-2022 | News

Nell'articolo "Vino: il sacco da boxe nella rappresaglia commerciale" pubblicato...

© 2022 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.