L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

E' arrivato il momento per proporre vino di alta qualità in lattina? Se lo chiedono molti addetti ai lavori riflettendo sui numeri in continua ascesa dei cosiddetti "canned wines". Il fenomeno ha avuto una rapida accelerazione negli ultimi anni anche se affonda le proprie origini quasi un secolo fa. Era infatti il 1936 quando comparvero per la prima volta sul mercato americano i vini in lattina, solo un anno dopo la messa in commercio delle lattine di birra. Ma il vino non sembrava amare l'alluminio e non se ne parlò più fino agli anni Settanta quando a misurarsi fu addirittura un colosso come Coca-Cola. Anche questa volta nulla da fare.

Non è stato fino al 2004 - ricorda Drinks International - con ll'uscita del Sofia Mini Blanc de Blancs di Niebaum-Coppola, che il vino in lattina è diventato mainstream negli Stati Uniti. La celebrità dei produttori e l'audace lattina rosa con annessa cannuccia hanno sicuramente aiutato.

Da lì è stato un crescendo. Negli Stati Uniti il mercato dei canned wines vale più di 86 milioni di dollari (dati Nielsen) e l'Australia è oggi una fucina di marchi premium. Nel Regno Unito si registra una costante crescita a tre cifre da due o tre anni e il settore vale più di 10 milioni di sterline. "Stiamo vedendo crescere gli indici di utilizzo - dice Richard Halstead, chief operating officer per gli insight e le analisi personalizzate di Wine Intelligence -. I nostri dati mostrano che il driver principale è la convenienza, per una qualità monodose e on-the-go, soprattutto negli Stati Uniti, dove il 38% dei bevitori regolari di vino afferma di conoscere i canned wines, in crescita rispetto al 23% del 2017".

"La qualità del vino in formati alternativi alle bottiglie è migliorata enormemente negli ultimi anni - dice Marien Rodriguez, buyer di Waitrose a Londra -. Il vino in lattina è una categoria in crescita e i motori di questa crescita sono l'alta qualità, il design attraente e la convenienza e la sostenibilità di questo formato. I clienti ne sono entusiasti".

Fondo 394/Pnrr Simest: proroga al 31 maggio 2022

03-12-2021 | Normative

Il Comitato Agevolazioni ha prorogato al 31 maggio 2022 l’apertura...

Differiti i termini per i contributi eccedenti l’esonero gennaio-giugno 202i

03-12-2021 | Normative

L’Inps, con messaggio n. 4293 del 2 dicembre 2021, ha...

"L'Oltrepò che Siamo": il primo sito web di storytelling dedicato al territorio pavese

03-12-2021 | Itinerari

Regione Lombardia, Unioncamere Lombardia e Camera di Commercio di Pavia...

Censis, le quattro “transizioni” che cambieranno il Paese

03-12-2021 | News

Dopo il lungo decennio di crisi, con lo sprofondare lento...

Autunno in Lombardia, emozioni nella natura e nella storia

03-12-2021 | Itinerari

L’autunno in Lombardia è il momento perfetto per immergersi nella...

Le bottiglie in vetro più sostenibili del bag-in-box, riciclo nella Ue al 78%

02-12-2021 | Studi e Ricerche

Secondo una ricerca di Wine Intelligence commissionata da Vinexposium, il...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.