L'arte del bere

Un panorama a 360° all'insegna del gusto e dello stile mediterraneo

L’evento biennale dedicato ai grandi vini del territorio, inaugurato nel 2013, cambia format: l’appuntamento è per il 27 e 28 gennaio 2020 ad Alba. La decisione è stata presa dal Consiglio di amministrazione del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani, promotore dell’evento insieme al Consorzio del Roero, dopo aver valutato il successo della manifestazione e consultato gli oltre 200 produttori partecipanti.

“Siamo estremamente soddisfatti dei risultati ottenuti, che ci hanno convinti a fissare le date per la prossima edizione. La città di Alba non può che beneficiare di un evento come Grandi Langhe, soprattutto in un periodo più rilassato dal punto di vista turistico come quello invernale” – ha dichiarato il presidente del Consorzio di Tutela Matteo Ascheri –. Inoltre le date di fine gennaio ci permetteranno di continuare la sinergia con Nebbiolo Prima (l’anteprima organizzata dall’Albeisa - Unione Produttori Vini Albesi, ndr) facilitando la partecipazione della stampa estera a entrambe le manifestazioni”.

Grandi Langhe 2019 ha registrato oltre 2000 ingressi di buyers, ristoratori, enotecari, sommeliers e giornalisti, da oltre 30 paesi europei ed extra europei, che hanno potuto assaggiare le nuove annate di Barolo (2015), Barbaresco (2016) e Roero (2016), e delle altre denominazioni di Langhe e Roero. “La prossima edizione presenterà sicuramente novità interessanti” – ha aggiunto il direttore del Consorzio Andrea Ferrero –. Punteremo soprattutto a rafforzare la presenza dei buyers stranieri e dei ristoratori piemontesi e non, per promuovere i nostri vini tra gli operatori di altre regioni. Stiamo anche pensando a un’apertura anticipata dedicata alla stampa”.

Con cambiamenti importanti, una nuova location nel centro di Alba e la scelta del mese di gennaio, Grandi Langhe 2019 ha vinto una scommessa importante e ora punta a crescere nei numeri per diventare la più autorevole manifestazione dedicata ai vini del territorio.

Liv-ex Power 100: tornano in evidenza le etichette classiche, l’Italia regge

27-11-2021 | Arte del bere

L'ultima edizione del Liv-ex Power 100, il sito di scambio...

Riparte l’export agroalimentare Ue: in Usa export trainato da vino, distillati e liquori

27-11-2021 | Trend

Riprendono slancio le esportazioni agroalimentari Ue. Secondo i dati della Commissione...

Patuanelli: la Francia potrebbe fare un passo indietro sul Nutriscore

27-11-2021 | News

"La Francia potrebbe fare un passo indietro rispetto al Nutriscore". Lo...

Trieste: esperienze outdoor tra il mare e il Carso

26-11-2021 | Itinerari

Trieste è una città di mare, ma non solo. Alle...

Il Prosecco rosé più amato dagli inglesi? E’ quello di Kylie Minogue

25-11-2021 | Estero

C'è un Prosecco rosé che ha letteralmente "sbancato" nel Regno...

Craft-mania negli Usa: previsto un balzo per gli alcolici artigianali

25-11-2021 | Trend

Nel 2020 i liquori artigianali negli Stati Uniti hanno incrementato...

© 2021 Federvini - Federazione Italiana Industriali Produttori Esportatori ed Importatori di Vini, Acquaviti, Liquori, Sciroppi, Aceti ed affini.

Please publish modules in offcanvas position.