VINO, I CONSUMI PREMIANO LA QUALITA' PIU' DEL

CENSIS-FEDERVINI Vino, i consumi premiano la qualità più del prezzo PESCARA Metà della popolazione italiana beve vino, coni consumi totali sostanzialmente invariati dal 1983 a oggi. Nelle regioni del Nord in particolare quelle del Nord Est, e del Centro ci sono più elevati livelli di consumo, rispetto a quelle del Meridione e in maggior misura a quelle insulari. In questo contesto la novità più rilevante è la diminuzione dei grandi consumatori. Secondo il Rapporto Censis, presentato ieri in occasione dell'assemblea annuale Federvini a Roma, coloro che dichiarano di consumare oltre mezzo litro al giorno sono passati dal 7,4% nel 1983 al 2,3% ne12016. Il tema della qualità sembra governare anche il tema della spesa dei prodotti vitivinicoli. Negli ultimi tre anni, spiegano i curatori del rapporto, «abbiamo assistito a una inversione di tendenza parametrata alla spesa alimentare complessiva: nel biennio 2013-15 l'esborso complessivo degli italiani per il vino ha avuto una crescita del 9% contro lo 0,5% del settore alimentare, (+18 volte). È oltre il 93% dei consumatori a indicare come criterio prevalente di scelta e acquisto del vino la sua qualità rispetto al prezzo». Il quadro «è sicuramente favorevole ma si deve fare di più e meglio» conclude Sandro Boscaini, presidente Federvini. «Sarebbe oltremodo sbagliato adeguarsi alla logica del low cost. Dobbiamo stare ben lontani dal ricorrere alla leva del prezzo, per puntare ai valori immateriali del vino come la cultura e la valorizzazione del territorio. Altri snodi imprescindibili sono il valore della produzione e l'export che possono essere implementati attraverso un modello imprenditoriale e di comunicazione più adeguati a un mondo globalizzato e interconnesso».

 

 

FEDERVINI: UN BRINDISI AL 2016 ED AL CENTENARIO, NONOSTANTE LA BUROCRAZIA

(www.enopress.it). Si è svolta oggi l’Assemblea Generale di Federvini durante la quale è stato presentato l’andamento registrato nel 2016, il rapporto realizzato da Censis per Federvini sui consumi in Italia e sono state rinnovate le cariche della Federazione. Un anno positivo nonostante un contesto internazionale complicato ed una serie di leggi e provvedimenti sulla carta utili al comparto ma con tempi di adozione rallentati.

Leggi tutto...
 

Come sta il vino italiano: chi e quanto si beve, quanto vende | Lo studio del Censis

Campione dell’economia e dell’export nazionale, il vino italiano se la passa bene. Non solo è un elemento di rigenerazione dei territori e si porta dietro un indotto favoloso ma sta ritrovand appeal anche fra i Millennials, i giovani fra i 18 e i 34 anni che lo consumano in modo consapevole e orientato alla qualità. D’altronde il 93,2% dei consumatori indica come criterio prevalente di scelta e acquisto di una bottiglia proprio la sua qualità rispetto al prezzo: in particolare il 52,3% sceglie sempre in base a questo elemento. Sono solo alcuni numeri dell’ultima fotografia sulla situazione dell’industria del vino in Italia scattata dal Censis nel rapporto Il valore economico e sociale del settore del vino e dei suoi protagonisti presentato oggi a Roma all’assemblea annuale di Federvini alle scuderie di Palazzo Altieri.
 

Federvini: Sandro Boscaini riconfermato Presidente 2017-2019

AGI) - Roma, 17 mag - Sandro Boscaini, presidente di Masi Agricola, e' stato riconfermato Presidente di Federvini nel corso dell'Assemblea annuale.
Boscaini, classe 1938, veronese della Valpolicella, rappresenta la terza generazione di una storica famiglia di viticoltori. Dal 1978, anno in cui e' diventato presidente dell'azienda di famiglia, ha avviato l'internalizzazione dell'azienda, puntando decisamente sul binomio tradizione ed innovazione. Un approccio che ha seguito con successo anche nei due anni di presidenza. 
Le nomine rientrano nella nuova struttura della federazione per rispondere all'evoluzione delle esigenze degli associati in tre aree specifiche: area tecnica, area della comunicazione e i servizi interni soprattutto in vista del nuovo impianto normativo. 

Vai al link dell'articolo

 
<< Inizio < Prec 1 2 3 4 Succ > Fine >>

Federvini - Via Mentana 2/B, 00185 Roma - Telefono +39.06.49.41.630  +39.06.44.69.421 - Fax +39.06.49.41.566 - C.F. 01719400580

Federvini copyright 2012